E su Google arriverà il tasto Buy: sfida ad Amazon sugli acquisti online

Google aggiunge il pulsante Buy per consentire agli utenti di acquistare prodotti tramite dispositivo mobile attraverso il motore di ricerca. Come funzionerà il nuovo servizio?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Google aggiunge il pulsante Buy per consentire agli utenti di acquistare prodotti tramite dispositivo mobile attraverso il motore di ricerca. Come funzionerà il nuovo servizio?

Le ricerche su Google da dispositivo mobile superano quelle effettuate sul PC Desktop almeno in 10 Paesi, tra cui gli Stati Uniti: forse è anche per questo motivo che Google si sta parecchio interessando al mondo mobile e che la nuova funzione Buy apparirà – almeno inizialmente – solo su smartphone e tablet, quindi su schermi di piccole dimensioni. Buy ci consentirà di acquistare online un prodotto con una procedura molto semplice, rapida e sicura e inizialmente dovrebbe apparire solo sugli annunci a pagamento. L’indiscrezione proviene dal Wall Street Journal che cita fonti anonime ma ben informate. Con questa nuova funzione, Google andrà a sfidare direttamente colossi come eBay e Amazon e qualcosa ci dice che è solo l’inizio.   Gli utenti che cliccheranno – o toucheranno – sul pulsante Buy, verranno reindirizzati in un’altra pagina del prodotto allo scopo di completare l’acquisto: l’utente potrà così scegliere colore, formato e ovviamente selezionare le opzioni di spedizione, come l’orario e l’indirizzo di destinazione. La fornitura e la vendita dei prodotti sarà responsabilità dei rivenditori, alcuni dei quali temono che la mossa di Google li metta in secondo piano, indebolendo le relazioni con i clienti, come scrive il Wall Street Journal.   E in merito alla sicurezza? Secondo  la fonte, Google consentirà agli utenti di inserire le proprie credenziali di pagamento una sola volta, in modo tale che poi i dati vengano memorizzati e caricati automaticamente nell’eventualità di secondi o terzi acquisti. I dati di pagamento non verranno inviati ai rivenditori e allo stesso modo il pagamento degli acquirenti passerà da Google, che fungerà da intermediario a tutti gli effetti, al rivenditore. L’utente potrà inoltre scegliere tra diverse opzioni di pagamento.   Con Amazon ed eBay che hanno le loro app dedicate, Google ha cercato di risolvere l’annosa questione dello shopping online tramite dispositivo mobile: la comparsa del tasto Buy dovrebbe risolvere alcuni problemi, agevolando l’intenzione di acquisto degli utenti da smartphone e tablet e potrebbe contribuire all’evoluzione del motore di ricerca e all’arricchimento dell’archivio di dati relativi al traffico degli utenti e alle conversioni. Se poi questa funzione sarà disponibile anche su PC Desktop, ancora non ci è dato sapere: nel frattempo, aspettiamo di vedere come sarà questa novità che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane, anche se non siamo sicuri con ogni probabilità non approderà contemporaneamente in tutti i mercati.     Fonte | Wall Street Journal

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Google

Leave a Reply