Drone fattorino, da X Files alla realtà, in USA partiti i test

Dagli USA il via libera per il progetto che vedrà a breve i droni fattorino per Amazon ed altri e-commerce come nell'ultimo angosciante episodio di X Files.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Dagli USA il via libera per il progetto che vedrà a breve i droni fattorino per Amazon ed altri e-commerce come nell'ultimo angosciante episodio di X Files.

Al via la sperimentazione per i droni fattorino, i nostri pacchi ci arriveranno in volo e atterreranno al nostro domicilio pronti per la consegna. Amazon già sta esultando, ma a quanti di voi, cari utenti, un piccolo brivido percorre la schiena a leggere una notizia del genere? Chi ha visto l’ultimo episodio di X Files 11 sa di cosa stiamo parlando.

Droni fattorino, un incubo o un sogno?

Si chiama IA l’ultimo episodio andato in onda lunedì sera su Sky, la nuova puntata di X Files ci ha avvertito, in perfetto stile Black Mirror, sui pericoli della tecnologia sfrenata, con l’Intelligenza artificiale pronta ad imparare (grazie al machine learning) dalle nostre azioni. Siamo stati cattivi maestri, dice Mulder alla fine dell’episodio, certo è che gli inquietanti droni che lo spiano e assediano la sua casa, mentre un altro drone consegna un pacco ambiguo alla cara Scully, sono tra le scene più inquietanti viste quest’anno in tv.

Potrebbe interessarti anche: Paradox di Neil Young, il colpo a sorpresa di Netflix sta per arrivare

La Federal Aviation Administration però non ha minimamente intenzione di farsi intimorire dalle fantasie di una serie televisiva, per quanto famosa che sia. Dunque, l’ente regolatore americano per la sicurezza aerea, sembra finalmente pronta ad autorizzare la sperimentazione dell’utilizzo commerciale dei multirotore. A confermare i rumors ci pensa il prestigioso Wall Street Journal. Già da maggio in programma i primi test, al via subito quindi la sperimentazione per portare a compimento un progetto che rivoluzionerà il sistema logistico di tutti i distributori di prodotti online, Amazon in primis.

Proprio il colosso dell’e-commerce starebbe puntando a consegnare pacchi del peso massimo di 2,3 Kg entro le 20 miglia.  Naturalmente, si attendono delle regole ferree da parte della FAA, Intanto, i grandi colossi del settore, stiamo parlando di General Electric, Google e Boeing, oltre alla già citata Amazon, stanno studiando un progetto per far volare tali droni in modo alternativo da quello statale, ovvero con una soluzione autofinanziata, una sorta di autostrada dei cieli. Con il potere dei soldi, potrebbero riuscire anche in questo.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp o Telegram, quale scegliere tra i due?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie