Diritti tv Serie A, la svolta: Lega fa ciaone a MediaPro, comanda Sky

E' fatta, ora comanda Sky che ha il coltello dalla parte del manico e può mettere in ginocchio la Lega Calcio. Diritti tv Serie A ormai vicini.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
E' fatta, ora comanda Sky che ha il coltello dalla parte del manico e può mettere in ginocchio la Lega Calcio. Diritti tv Serie A ormai vicini.

Come avevamo annunciato la scorsa settimana, ormai è fatta per Sky, il braccio di ferro con Lega e MediaPro è stato vinto alla grande. I diritti tv della Serie A sono arrivati ad una svolta, ormai ci siamo, l’azienda spagnola sta per tornarsene a casa a mani vuote, la lega calcio è pronta a rompere l’accordo per mancanza di garanzie degli investitori. Oggi la riunione deciderà tutto e saluterà ediPro.

Ciao MediaPro, diritti tv Serie A tornano a Sky

Ancora nulla di ufficiale, ma i diritti tv sembrano ormai affare di Sky, con l’uscita di scena di MediaPro, le cui garanzie sono state considerate inaffidabili, si tornerà a parlare con la pay tv satellitare, la Lega calcio quindi torna in possesso dei propri diritti televisivi e probabilmente intavolerà un discorso privato proprio con la rete di Murdoch. In alternativa, si preparerà il terzo bando per la vendita dei pacchetti. L’impressione però è che anche in questo caso sarà Sky a papparsi tutto, visto che, almeno per quanto riguarda la trasmissione televisiva, Mediaset Premium ha alzato bandiera bianca e si accontenterà quasi certamente delle briciole concesse da Sky. In corso la terza riunione, si attende l’ufficialità per la fumata bianca.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp indigna gli utenti per il ritorno a pagamento, spunta in chat il messaggio

Con l’uscita di scena di MediaPro inizia anche l’analisi di quanto accaduto, un’operazione sinceramente da sempre vista senza capo ne coda, con un progetto che sembrava irrealizzabile da un lato, quello relativo all’introduzione delle proprie tv in Italia, è assolutamente irrazionale dall’altro, ovvero fare da mediatore e vendere a prezzo maggiorato agli stessi clienti che in precedenza non volevano pagare nemmeno la cifra inferiore. Insomma, spiace dirlo, ma questi spagnoli hanno fatto proprio la figura dei fessi, diciamo che ci hanno provato, ma con un’operazione che sembrava assolutamente ridicola sin dall’inizio.

Ciò alla fine non ha fatto altro che aumentare il potere di Sky che ora si gode lo spettacolo. Se pensiamo a quel che in questo momento detiene l’azienda, siamo al monopolio: Champions League, Europa League, Serie B, Formula 1, MotoGP, una serie di sport ancora nazionali e esteri che è inutile stare qui ad elencare (per esempio il basket) e non per ultimo la Serie A che si accinge ad accaparrarsi. Sarà interessante capire quali saranno le nuove offerte per il prossimo anno, il nostro consiglio invece è di affrettarvi ad aderire al contratto attuale, per evitare di farlo invece ad agosto o settembre, quando i prezzi quasi certamente aumenteranno.

Potrebbe interessarti anche: Listino Sky e offerte maggio 2018 con Cinema, Sport, Formula 1, Motogp e Tv Philips in regalo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie