Deepfake, ci pensa Google, Big G lavora per debellare i falsi video

La lotta al deepfake da parte di Google ha finalmente una strategia vincente.

di , pubblicato il
La lotta al deepfake da parte di Google ha finalmente una strategia vincente.

La realtà si fa sempre più complicata, e la tecnologia non sta certo aiutando. Ma ora ci pensa Google, il re dei motori di ricerca ha trovato il sistema per combattere i deepfake. Non sapete di cosa si tratta?

Deepfake, Google si difende

Big G ha trovato il modo di dare battaglia ai truffatori.

Per fenomeno del deepfake si intende una tecnologia in grado di riprodurre volti di altre persone sostituendo altri personaggi. Particolarmente utilizzato nel revenge porn, ora però diventa pericoloso anche in campo politico con l’inserimento di numerose fake news che cercano di screditare leader politici facendoli apparire in azioni che invece non hanno mai compiuto.

Google, però, ora dice basta. Big G fa sapere che già da tempo sta lavorando con i ricercatori (ci sono anche quelli della nostra Federico II di Napoli) per creare algoritmi capaci di scovare video contraffatti. Conseguentemente verrebbe poi creato un database per catalogare tutti i video fake. Ecco le dichiarazioni di Big G a riguardo.

“Per realizzare questo database, nell’ultimo anno abbiamo lavorato con attori pagati e consenzienti in modo tale da registrare centinaia di video. Utilizzando metodi di generazione di video deepfake disponibili pubblicamente, ne abbiamo quindi creati a migliaia. I video risultanti, reali e falsi, rappresentano il nostro contributo per supportare direttamente coloro che tentano di limitare i video deepfake”.

Potrebbe interessarti anche Google doodle dedicato alla prima ferrovia italiana, Napoli – Portici

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.