Dati Kantar: Windows Phone crolla nel mondo, male iOS e Android sempre più su

Windows Phone si avvia verso il declino, ma anche iOS crolla in tutto il mondo, mentre Android va male solo in Cina e trionfa ovunque: ecco l'ultimo rapporto Kantar sulla diffusione degli OS mobile in tutto il mondo.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Windows Phone si avvia verso il declino, ma anche iOS crolla in tutto il mondo, mentre Android va male solo in Cina e trionfa ovunque: ecco l'ultimo rapporto Kantar sulla diffusione degli OS mobile in tutto il mondo.

L’ultimo report di Kantar che ha raccolto dati nell’ultimo trimestre del 2015 ha registrato risultati impietosi nei confronti del sistema operativo mobile di Microsoft, Windows Phone, che è stato protagonista di un crollo a livello mondiale, non solo negli Stati Uniti, dove non è mai stato molto potente, ma anche in Europa, lasciando più di 8-9 punti percentuali rispetto allo scorso anno e allo scorso trimestre. Anche nel nostro Paese, che ha sempre apprezzato i dispositivi equipaggiati con l’OS mobiel Microsoft, Windows Phone ha segnato un calo molto importante. Non ci è dato sapere se si tratti solo di un momento di transizione, per il passaggio a Windows 10 Mobile, ma certamente questo è un fatto da non sottovalutare, considerando anche che mentre Android e iOS si sono evoluti alle versioni successive praticamente nell’immediato, la fase di passaggio di Microsoft è molto più lenta. Crolla anche iOS, e Android può trarne vantaggio quasi in tutto il mondo.  

Kantar: gli OS mobile in Europa

Partiamo dall’Europa, nel segnalare l’incremento di Android in Germania (+1,7%) rispetto allo stesso periodo del 2014, che si attesta così a quota 72,6%, ai danni di iOS che perde 0,7 punti percentuali e si ritrova al 20,2% della quota di mercato. Windows Phone perde invece 1 punto percentuale e si attesta al 6,4%. In Francia l’incremento lo registra solo Android ed è un signor incremento (+5,1%), che lo fa salire a quota 69,9%. iOS perde invece il 2,4% e si ritrova al 20,5% della quota di mercato. Quasi la stessa perdita la subisce Windows Phone, che rasenta i -3 punti percentuali e scende così all’8,7%.   In Spagna Android continua la sua irrefrenabile crescita, trainata prevalentemente dai dispositivi low-cost e aumenta la sua quota di mercato di 3,3 punti percentuali in più rispetto all’ultimo trimestre del 2014. iOS cala, anche se di soli 0,7 punti percentuali, arrivando così al 12,2%, mentre Windows Phone si avvia verso la débacle definitiva, replicando probabilmente quanto già successo per BlackBerry: rispetto all’ultimo trimestre 2014, nello stesso periodo del 2015, Windows Phone è riuscito a perdere 2,3 punti percentuali, un calo vertiginoso che fa precipitare l’OS mobile Microsoft a 1,5 punti percentuali.   Anche in Italia cresce solo Android e di ben 9,6 punti percentuali: l’OS mobile Google si attesta così a quota 76,9%, ai danni di iOS, che perdendo il 3,8% scende a quota 14,5%. Il decremento maggiore, anche nel nostro Paese, lo registra però Windows Phone (-4,6%), per una quota di mercato complessiva dell’8,1%. La Gran Bretagna va invece in controtendenza – e questa sì che è una sorpresa – visto che nel Regno Unito Android e Windows Phone registrano lo stesso guadagno (1,8%) attestandosi rispettivamente a quota 51,9% e 9,2%. Solo iOS registra un calo significativo del 3,1%, scendendo a quota 38,6%.  

Kantar: gli OS mobile in tutto il mondo

Per quanto riguarda il resto del mondo, Kantar ha analizzato i dati provenienti da Stati Uniti, Cina, Giappone e Australia. Lo scenario è più o meno lo stesso di quello registrato in Europa, con la Cina che in questo caso prende il posto del Regno Unito. Fa specie invece sottolineare il calo di iOS negli Stati Uniti (-8,6% rispetto al quarto trimestre 2014 e 39,1% della quota di mercato totale), a fronte di un incremento vertiginoso di Android (+11,5%, per un totale di 59,1%), elemento più che significativo visto che a fine 2014 iOS e Android erano appaiati rispettivamente al 47,7% e al 47,6%. Cala drasticamente anche Windows Phone, scendendo a quota 1,6% dopo la perdita di 2,2 punti percentuali.   In Australia il quadro è lo stesso, con Android che spopola, rosicchiando ben 9,8 punti percentuali e attestandosi a quota 53,5%, con iOS (-5,5%) e Windows Phone (-2,9%) ad arrancare dietro, stazionari rispettivamente a 39,6% e 6,3%. E mentre in Giappone Android conquista quanto perso da iOS (6,1 punti percentuali) ma mantenendosi sempre in seconda posizione con il 44,4% della quota del mercato, a circa 1o punti di distanza da iOS, in Cina lo scenario si capovolge. Android perde il 5,5%, attestandosi al 71,4% e mantenendo comunque il primato, mentre iOS guadagna 5,6 punti percentuali arrivando a quota 27,1% e Windows Phone sale di 0,5 punti percentuali attestandosi a quota 1,2%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Applicazioni e Giochi, Sistemi operativi