Da Instagram ecco Bolt, ovvero come inviare foto e video usa e getta

Bolt è la nuova app di Instagram che consente di inviare ai propri contatti in rubrica foto e video in grado di autodistruggersi. Proseguono i mutamenti nella messaggistica privata e usa e getta.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Bolt è la nuova app di Instagram che consente di inviare ai propri contatti in rubrica foto e video in grado di autodistruggersi. Proseguono i mutamenti nella messaggistica privata e usa e getta.

Bolt è uno dei protagonisti della giornata tech di oggi: no, non Usain, ma la nuova app di Instagram per iOS e Android, che consente di inviare messaggi comprensivi di foto “usa e getta”, una tendenza del web che sta dilagando soprattutto tra le generazioni più giovani grazie a Snapchat e Slingshot (quest’ultima made in Facebook). La messaggeria istantanea in grado di autodistruggersi aggiunge così un altro tassello tra i servizi che la compongono.   LEGGI ANCHE Facebook lancerà Slingshot, l’anti Snapchat  

Cos’è Bolt e come funziona

All’inizio fu un errore: così alcuni utenti americani hanno visto comparire su Instagram un banner che pubblicizzava l’arrivo di una nuova app gratis del servizio dal nome Bolt. Un’app il cui breve testo di presentazione esemplificava chiaramente lo scopo per cui era nata: mandare messaggi foto-video in grado di autodistruggersi, un’altra componente di quella messaggistica effimera che tanto piace ai giovani utenti.   L’app in questione sarà disponibile inizialmente solo in alcuni Paesi (Sudafrica, Singapore e Nuova Zelanda in primis) anche per testare il feedback degli utenti. Con un solo tap si potranno inviare foto e video a una serie di contatti presenti in rubrica, una lista personalizzabile anche grazie alla possibilità di etichettare i contatti come preferiti e il profilo dell’utente verrà creato attraverso un selfie. L’app lavorerà naturalmente a stretto contatto con le fotocamere del dispositivo e consentirà di poter “messaggiare” soltanto con un contatto alla volta.   Proseguono dunque i cambiamenti nel settore della messaggistica privata, dopo che Facebook ha cominciato ad avvertire i propri utenti di scaricare Messenger per continuare a chattare tramite l’app Facebook su dispositivi mobile.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Social Network