Cyngn a gamba tesa nel mondo IoT, a lavoro su software per la guida automatica

Internet delle cose: Cyngn lascia il mondo Android e si concentra su un software per auto con guida automatica. Google a Apple grandi rivali.

di , pubblicato il
Internet delle cose: Cyngn lascia il mondo Android e si concentra su un software per auto con guida automatica. Google a Apple grandi rivali.

Molti appassionati del mondo tech avranno già sentito parlare di Cyanogen, ma in una declinazione diversa. Ricorderete infatti CyanogenMod, una ROM disponibile per oltre trecento modelli di cellulari e tablet basati sul sistema operativo Android, offrendo per gli utenti un gran numero di funzioni e opzioni non disponibili sui firmware ufficiali. Ebbene, ora l’azienda ha virato verso un nuovo interesse, sta concentrando i propri sforzi verso le auto a guida automatica.

Da Android al alla guida automatica, arriva Cyngn

La nomenclatura corretta è Cyngn, dunque l’azienda si lascia alle spalle il lavoro per Android, con CyanogenMod che intanto si concentra sulla nuova LineageOS, e si butta a capofitto sul nuovo obiettivo: cimentarsi nel campo dei sistemi a guida autonoma. Le prime informazioni riguardano test di auto a guida autonoma sulle strade pubbliche della motorizzazione californiana. Le notizie in merito sono al momento decisamente scarse, ma qualche news ci arriva proprio dagli States.

Consultando il sito web di Cyngn è possibile, infatti, carpire alcuni progetti dell’azienda, la quale nello specifico è interessata a ricreare software atti ad essere gestiti dai guidatori al fine di ottenere la guida automatica della propria vettura (naturalmente di quella che sarà poi predisposta all’utilizzo, s’intende). L’impegno fissato dalla casa al momento è quello di costruire i sistemi di mappatura e di percezione in tutti gli stabilimenti di Singapore e Palo Alto da inserire nel suddetto software.

Leggi anche: Samsung Gear Sport, un must per gli amanti del fitness, caratteristiche e prezzo smartwatch

Cyngn e l’auto guida, la volta buona per diventare leader?

A differenza del mondo degli smartphone, nel campo della guida automatica, non esiste una cosa che possa fare da punto di riferimento, potremmo estendere in realtà il discorso all’intera sfera del mondo internet of things, dove per l’appunto, a parte smartphone ed altri device intelligenti che rappresentano una sfera a sé stante, non c’è un vero e proprio leader del settore. In questo caso quindi Cyngn sente di potersela “giocare”, anche se naturalmente non mancheranno i grandi rivali, giusto per fare qualche nome: Apple, Comma.ai, NVIDIA, Drive.ai e Nutonomy.

A tal proposito, anche i grandi rivali sarebbero pronti al grande passo nel campo della guida automatica. Google con Waymo pare destinata ad un grande futuro, il van Chrysler Pacifica potrebbe a tutt’oggi essere la prima auto a guida automatica commerciabile negli Usa. Come detto, anche Apple non ha certo intenzione di starsene con le mani in mano con la sua iCar, l’auto elettrice che guida da sola.

Leggi anche: Progetto RoboBee, le api robot si sono evolute e ora sfidano anche le leggi della fisica

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: