Siti down per un guasto tecnico, nessun problema di cybersecurity

Tanti siti down nella giornata di ieri, stavolta si conoscono le cause.

di , pubblicato il
siti down

Le problematiche legate alla cybersecurity stanno diventando un incubo per i big dell’informatica, e anche ieri si è temuto il peggio quando a oscurarsi e finire down sono stati Cnn, Reddit, Spotify, Twitch, The Guardian, The New York Times e quello del Governo britannico, giusto per citarne alcuni. Cosa è successo?

Cybersecurity, quale causa per il down?

Tanti siti down rilevati dagli utenti, la cosa ha fatto pensare a un attacco hacker, evidenziando quindi i soliti problemi di cybersecurity, e invece al momento pare che le cose non stiano così. Il motivo secondo quando ricostruito è da imputarsi a nu problema tecnico, ossia mento di una CDN (Content Delivery Network). Si tratta di reti utilizzate per distribuire i contenuti del sito, rendendolo più veloce e fruibile all’utente finale, poiché diminuiscono il percorso che i dati devono compiere dal server.

Come dicevamo, però, i siti sopra menzionati sono solo alcuni di quelli che hanno presentato un problema nella giornata di ieri. A dire il vero, Spotify ha presentato guasti anche il giorno precedente, cosa che probabilmente avrebbe dovuto mettere in allarme anche gli altri, trattandosi di problema condiviso. Ad ogni modo, da noi in Italia sono crollati Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport, mentre gli altri siti internazionali segnalati sono Stack Overflow, GitHub, Hulu, HBO Max, Quora, PayPal, Vimeo, Stripe, BBC e Financial Times.

Problemi tecnici per il mondo del web

Problemi legati alla cybersecurity non sono state le cause del guasto di ieri, ne abbiamo conferma andando a consultare la pagina ufficiale di Fastly, il famoso fornitore americano di servizi cloud. Anche in questo caso, dicevamo, il motivo è da imputarsi al cedimento dei loro CDN.

Nulla da temere dunque per quanto riguarda la sicurezza del web, ma dobbiamo comunque rilevare che un guasto è pur sempre un problema che preoccupa e fa riflettere, soprattutto quando è esteso e condiviso come in questo caso.

Potresti essere interessato anche a Criptovalute in crollo, da Trump all’FBI la situazione è poco chiara

Argomenti: ,