Criptovalute, cos’è lo staking, come si fa e a cosa serve

Lo staking delle criptomonete, una pratica alternativa sempre più proficua. Cos'è e come si fa.

di , pubblicato il
criptovalute

Una delle pratica più interessanti e osannate dagli esperti di moneta virtuale è lo staking delle criptovalute, meglio noto proprio come crypto staking. Cos’è e come si attua? Scopriamolo insieme.

Criptovalute, staking crypto

In estrema sintesi, si tratta di una pratica atta a remunerare in modo alternativo i propri asset digitali. Si tratta di una modalità passiva che permette di guadagnare forme aggiuntive di monete. Tali somme vengono riconosciute secondo un calcolo annuale, ma vengono accreditate mensilmente o in altre periodicità. Ma facciamo un esempio pratico per capire facilmente di cosa stiamo parlando. Naturalmente, tralasciamo alcune premesse che il lettore interessato all’argomento saprà già di suo e ci concentriamo esclusivamente sull’azione dello staking.

Dunque, una volta acquistata la criptomoneta utilizzante come metodo del consenso il sistema PoS, andiamo a depositare tale somma nel Wallet della crypto in questione. Tale Wallet deve essere sempre attivo, quindi anche il computer che stiamo utilizzando per l’operazione e su cui abbiamo istallato il crypto Wallet deve stare acceso e connesso a internet 24 ore su 24. Quello che in poche parole lo staking fa è fornire gli interessi annuali secondo la quantità di crypto acquistate.

Altcoin con cui fare staking delle criptovalute

Naturalmente, tale accredito va calcolato in base alla percentuale di vendite annue che ha ogni criptomoneta. Le nuove piattaforme di exchange però oggi hanno aggiunto i servizi di staking, quindi risulta particolarmente facile per gli investitori cimentarsi oggi in tale pratica, un’alternativa facile e immediata, rispetto al maning. Il successo di tale pratica è dimostrato dal fatto che tale processo è stato riconosciuto anche a livello istituzionale con la nascita di Staked.us, servizio rivolto principalmente ai agendi investitori.

Concludiamo con alcune delle principali altcoin che offrono la possibilità di fare staking:

Ethereum (ETH).
TRON (TRX).
Zilliqa (ZIL).
Polkadot (DOT).
Tezos (XTZ).
Cardano (ADA).
Cosmos (ATOM).
MetaHash (MHC).
Polygon (MATIC).

Potrebbe interessarti anche Come investire in criptovalute? Consigli per partire subito

Argomenti: