Come creare punto di ripristino su Windows 10

Windows 10 offre, come per i precedenti sistemi Microsoft, la possibilità di ricorrere all'utility Ripristino configurazione di sistema. Scopri come usarla.

di , pubblicato il
Windows 10 offre, come per i precedenti sistemi Microsoft, la possibilità di ricorrere all'utility Ripristino configurazione di sistema. Scopri come usarla.

Nel caso in cui vi siate portati all’acquisto di un Personal Computer o abbiate provveduto all’installazione del nuovo OS Windows 10, il nostro primo consiglio è certamente quello di provvedere immediatamente all’attivazione delle funzioni di Ripristino di Sistema. Si tratta di una funzione davvero utile nel caso in cui qualcosa non andasse per il verso giusto, causa problemi legati a driver o processi di sistema che possono verosimilmente compromettere l’esperienza di utilizzo con il vostro nuovo dispositivo. Un’operazione fondamentale, che non può per questo passare in secondo piano. Vediamo insieme come procedere.

Scopri: Come trovare indirizzo IP modem su Windows, Linux e Mac.

Come creare un punto di ripristino Windows 10 – parte prima

Si tratta di un’opzione che potrebbe risultare disattivata di default, quella relativa alla creazione di un punto di ripristino utile in caso di problemi al PC. Una situazione che potrebbe verificarsi sia per l’installazione di qualche programma, sia per un’errata impostazione di alcune opzioni interne al sistema. Un punto di ripristino, in questo caso, garantisce il ritorno ad una configurazione stabile che implichi il ritorno alla normalità.
Su Windows 10, come del resto sulle precedenti release di sistema, la creazione di un punto di ripristino manuale è sempre possibile, ed il tutto si risolve in una manciata di click.

La prima operazione utile da attuare consiste nel portarsi su Pannello di Controllo, digitando direttamente dalla barra di ricerca di Cortana l’apposita stringa. Una volta garantitosi l’accesso alla panoramica delle opzioni di sistema, occorre individuare la sezione Sistema e Sicurezza>Sistema, dalla quale si dipanano una serie di opzioni utili al controllo del nostro sistema. Dal menu di sinistra, a questo punto, basta individuare la voce Impostazioni di sistema avanzate per aprire una finestra che rimanda alle Proprietà del sistema. Da qui individuare il tab Protezione Sistema, ove sono riportati in elenco i dischi fisici installati sul PC. Direttamente da qui, di fatto, è possibile vedere l’indicazione sul livello di Protezione del disco (Attivata/Disattivata). Nel caso in cui questa non risultasse attivata, basta selezionare il disco di destinazione e, successivamente, fare click sul pulsante Configura.

Come creare un punto di ripristino Windows 10 – parte seconda

A questo punto si materializzerà una nuova finestra, dalla quale fare flag sulla voce Attiva protezione sistema. Contestualmente, secondo preferenza, andiamo ad indicare l’Utilizzo spazio su disco, dipendentemente dalle dimensioni del supporto e dalle proprie necessità. In questo caso, il consiglio è di non eccedere gli 8GB. Al termine della procedura basta fare click sul pulsante Applica e confermare con OK. Abbiamo configurato il nostro punto di ripristino.

Si ricordi che, in caso di spazio in esaurimento, Windows 10 provvederà in automatico all’eliminazione dei punti di ripristino meno recenti.

Nel caso in cui si voglia, invece, creare direttamente un punto di ripristino, accediamo nuovamente al percorso sino alla scheda Protezione di Sistema e, da qui, facciamo click sul pulsante Crea. Dalla nuova finestra, quindi, assegniamo un nome e premiamo su Crea. In questa fase, quindi, Windows 10 avvierà la creazione del nostro Restore Point. Attendiamo il termine della procedura che si finalizzerà con un messaggio di avvenuta creazione. Facciamo click su Chiudi per completare la procedura.

Inoltre: Come cambiare password Wi-Fi per Windows e Mac.

Per proseguire con la guida, clicca su pagina 2.

Come ripristinare Windows 10 da un punto di ripristino

Se si è verificato un qualsiasi problema, in luogo di un punto di ripristino stabilito, è possibile procedere al reintegro funzionale del sistema, richiamando una configurazione stabile precedentemente nota. Dalla stessa finestra sopra indicata e relativa alle Proprietà del sistema (percorso: Pannello di controllo > Sistema e sicurezza > Sistema > Impostazioni di sistema avanzate > Protezione del sistema) cliccare sul pulsante Ripristino Configurazione di sistema per avviare la procedura guidata.

Il wizard ci guiderà alla ricerca di un punto di ripristino, dopo aver dato il comando Avanti nella finestra in sovra-impressione, la quale indica ora l’elenco dei punti disponibili con tanto di riferimento data/ora, descrizione e programmi installati nel corso della procedura di creazione del punto di ripristino. Selezioniamo, dalla lista, quello che riteniamo più opportuno.

Adesso, non serve altro da fare che premere sul pulsante Avanti e, dalla nuova finestra in primo piano, cliccare su Fine e poi su Sì. Attendere il termine della procedura. Fatto, avete ripristinato con successo il vostro sistema allo stato precedente.

Siete riusciti a ripristinare  Windows 10 ad uno stato precedente a seguito di un problema di sistema? Fateci sapere se vi siamo stati utili lasciando un vostro commento al riguardo.

LEGGI ANCHE: Come creare punto di ripristino in Windows 10.

Argomenti: , ,