Cos’è Universitiamo e perché la ricerca italiana può salvarsi grazie al crowdfunding

Universitiamo by UNIPV è la piattaforma di crowdfunding dedicata esclusivamente al finanziamento della ricerca scientifica. Un'ottima idea per rilanciare un settore fin troppo bistrattato nel nostro Paese e impedire nuove fughe di cervelli.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Universitiamo by UNIPV è la piattaforma di crowdfunding dedicata esclusivamente al finanziamento della ricerca scientifica. Un'ottima idea per rilanciare un settore fin troppo bistrattato nel nostro Paese e impedire nuove fughe di cervelli.

Nessuno ci aveva pensato prima, finché Caffeina, agenzia digitale improntata sullo sviluppo di progetti per brand e aziende, non ci ha messo le mani sopra e ha realizzato il progetto Universitiamo voluto dall’Università di Pavia. Cos’è Universitiamo? E’ semplicemente una piattaforma di “crowdresearching“, con cui l’UNIPV apre le porte al crowdfunding sostenendo così un settore, come quello della ricerca universitaria, decisamente bistrattato nel nostro Paese. La piattaforma è stata realizzata per l’appunto da Caffeina, che si è basata sulle migliori piattaforme di crowdfunding del mondo per svilupparne una dedicata esclusivamente al target scientifico-universitario.  

Cos’è e come funziona Universitiamo by UNIPV?

Universitiamo può rappresentare un vero e proprio trampolino di lancio per la ricerca universitaria, relegata ormai da anni in un colpevole oblio che ha indotto migliaia di cervelli a fuggire dal nostro Paese per cercare fortuna – e fondi – altrove. Come si legge dal sito, “grazie a questo strumento, chiunque può sostenere l’attività di ricerca scientifica – medica, tecnologica, sociale, etc. – anche con un piccolo importo“: i finanziatori avranno dunque la possibilità di scegliere il progetto da finanziare, conoscerne tutti i dettagli e ovviamente restare aggiornati su tutte le informazioni e le novità che ruotano attorno al progetto.   L’obiettivo dichiarato è quello di trattenere i nostri cervelli in Italia e offrire una bella boccata di ossigeno alla ricerca italiana. I progetti che compariranno sulla piattaforma vengono proposti da membri della comunità accademica, mentre le donazioni da parte dei finanziatori potranno essere effettuate tramite PayPal, carta di credito o semplice bonifico bancario.   Relativamente alla donazione, si parte da un minimo di 5 euro e si arriva a un massimo di 1.600 euro e inoltre i finanziatori potranno aderire a più progetti contemporaneamente. Per il resto funziona come una classica piattaforma di crowdfunding: se entro i 60 giorni pattuiti un progetto non riceve il finanziamento richiesto lascerà posto a un’altra iniziativa, mentre se l’obiettivo finanziario viene concretizzato, allora i soldi vengono erogati al team di ricerca. I donatori, inoltre, riceveranno anche delle ricompense – non finanziarie – in base al finanziamento elargito.   Quella di Universitiamo by UNIPV è  a nostro avviso un’ottima idea che merita tutto l’appoggio e il sostegno possibile per rilanciare la ricerca italiana.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tendenze del web

Leave a Reply