Cosa sta preparando Nintendo per uscire dalla crisi?

Nintendo è in crisi da 3 anni, ma in 4 mosse potrebbe uscirne: tra progetti innovativi e svolte improvvise, l'azienda nipponica ha il dovere di rilanciarsi in un mercato dominato da PS4 e Xbox One. Ma forse è solo questione di appeal?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Nintendo è in crisi da 3 anni, ma in 4 mosse potrebbe uscirne: tra progetti innovativi e svolte improvvise, l'azienda nipponica ha il dovere di rilanciarsi in un mercato dominato da PS4 e Xbox One. Ma forse è solo questione di appeal?

Nintendo è in crisi da 3 anni: almeno questo raccontano i bilanci. Di questo, peraltro, si parla già da un bel po’, così come si parla da tanto dei progetti che la casa nipponica ha in mente per uscire dalla crisi. Nessuna rivoluzione che scalfisca la filosofia Nintendo, si era detto, e così sarà: i progetti in cantiere sono tanti, bisogna solo capire se potranno risultare funzionali agli obiettivi dell’azienda, per incrementare le vendite delle proprie console e rilanciare il marchio. La concorrenza con le console next-gen si fa sentire, anche se ora come ora è l’appeal a contare: su PS4 si lamentano problemi ai controller e la mancanza di giochi, mentre Xbox One ha dovuto vedersela con problemi iniziali supportati comunque dall’ottima assistenza Microsoft. E Nintendo Wii U? In verità, tutto a gonfie vele, nessun difetto o problema da segnalare: è il fascino a mancare. Andiamo dunque a scoprire punto per punto come si rilancerà Nintendo

 

LEGGI ANCHE

Nintendo in rosso: quale futuro per SuperMario e Zelda?

 

Nintendo: 4 mosse per uscire dalla crisi

Quali sono i piani di Nintendo? Per ora sono 4, tutti di rilevante interesse (qualcuno più degli altri). Eccoli di seguito: 

  • Nintendo Figurine Platform: sulla scia di tecnologie già sfruttate da Activision per Skylanders e da Disney per Disney Infinity, anche Nintendo vuole sue le figures dotate di tecnologia NFC che funzionino su Wii U e 3DS. Sostanzialmente si tratterebbe di una serie di giocattoli, con ogni probabilità appartenenti al mondo di Super Mario ma non solo, che posizionati su una specifica piattaforma, interagisca con più videogiochi e contenga anche i salvataggi delle partite. Un merchandising che potrebbe fare effetto e portare conseguenze positive, anche se non riteniamo rappresentare un significativo punto di svolta per Nintendo. 
  • GamePad: il nuovo aggiornamento della Wii U coinvolgerà anche il GamePad, portando un menu di avvio rapido in grado di rendere più veloce l’avvio dei videogiochi fino a un massimo di 20 secondi e che consentirà agli utenti di caricare un gioco senza dover recarsi sul menu della Wii U. Un segnale importante di come Nintendo creda ancora alla Wii U e delle varie potenzialità che la console next-gen dell’azienda nipponica mette a disposizione.
  • Console per mercati emergenti: Nintendo starebbe per realizzare (partendo da zero) una nuova console pensata appositamente per i mercati emergenti. Insomma, a questi mercati non sarà offerto un aggiornamento di una vecchia console, un potenziamento della stessa o ancora una riduzione della Wii U, ma una macchina da gioco completamente nuova. Questo progetto è sicuramente tra i più interessanti e quello che potrebbe generare più profitti.
  • Mobile e PC: infine non possiamo non parlare dell’ultima novità che riguarda l’attesissimo videogioco in uscita il 30 maggio, Mario Kart 8. Si vocifera infatti su un progetto abbinato proprio a questo videogioco, denominato Mario Kart TV (ma è solo un nome temporaneo) che consentirà agli utenti, previo collegamento al proprio Nintendo Network ID, di accedere a una serie di contenuti speciali (come video, replay delle proprie partite, statistiche, status degli amici) tramite PC o dispositivo mobile, ovvero smartphone o tablet. Sarebbe un passo in avanti significato di Nintendo verso le piattaforme mobile, che potrebbe suscitare molto interesse, soprattutto in prospettiva futura. 

 

TI POTREBBE INTERESSARE

I 25 anni di Game Boy: successo Nintendo di altri tempi (e altri giochi)

 

Secondo voi cosa dovrebbe fare Nintendo per uscire dalla crisi? 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Videogiochi, Console