Cosa ci fa Twitter con SnappyTV?

Twitter ha acquistato Snappy TV, app che consente agli utenti di filmare, editare e condividere brevi spezzoni televisivi sui principali social network. Ecco perché l'operazione risulta essere vantaggiosa per entrambe le società e non solo.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Twitter ha acquistato Snappy TV, app che consente agli utenti di filmare, editare e condividere brevi spezzoni televisivi sui principali social network. Ecco perché l'operazione risulta essere vantaggiosa per entrambe le società e non solo.

Twitter ha acquistato SnappyTV, un’applicazione che sembra la soluzione ideale per il social network da 140 caratteri per espandere il proprio dominio e sfruttare al meglio le sue potenzialità. Con SnappyTV infatti si ha la possibilità di filmare, montare e condividere sui social media spezzoni di programmi televisivi solamente dopo pochi secondi dalla loro messa in onda. Una funzionalità del genere sarebbe ottima per Twitter perché esplorerebbe e amplierebbe quanto già accade sul social network dei cinguettii. Come dopo ogni acquisto, tuttavia, la startup comprata da Twitter ha assicurato che resterà indipendente e che la recente acquisizione permetterà a SnappyTV di crescere ulteriormente.   TI POTREBBE INTERESSARE Twitter Mute: cos’è e come funziona Twitter, Facebook e Google Plus: la minaccia degli utenti fantasma  

Twitter e SnappyTV: commenti e condivisioni in tempo reale

Quanti di voi stanno commentando in tempo reale su Twitter e non solo le partite dei Mondiali? E quanti di voi lo hanno fatto tutto l’anno davanti alle classiche tribune politiche e talk show televisivi? Un modo sicuro per acquistare followers su Twitter è farsi vedere, scrivendo commenti e condividendo contenuti sugli hashtag più popolari, che molto spesso hanno a che vedere proprio con un programma tv o una partita di pallone. SnappyTV è un’applicazione che va oltre, visto che consente agli utenti di filmare, fare edit e infine condividere porzioni di programmi televisivi e postarle sui social network. L’acquisto di SnappyTV da parte di Twitter va letto proprio in questa direzione: visto che l’app ha già stretto accordi con colossi del calibro di Fox, ma anche con competizioni sportive importanti come Nascar e USA Open, siamo certi che l’integrazione con Twitter partirà proprio da questi presupposti. Per un social network che sostanzialmente vive proprio sull’interazione in tempo reale da parte degli utenti, l’acquisto di quest’app è un ulteriore incentivo a espandere la propria profittabilità. A vincere sono tutti: Twitter, per le ragioni che abbiamo già detto; SnappyTV, per la capacità di espansione di cui al momento dispone; i programmi televisivi e le reti che lo trasmettono, perché, bene o male, l’importante è che se ne parli. I social media hanno sempre più assunto una dimensione da “secondo schermo” per gli utenti, visto che una buona parte di questi non guarda un programma tv o un evento sportivo senza avere un social network aperto a portata di mano dove poter commentare e condividere immagini e contenuti relativi a quello che si sta guardando. E visto che è accertato che la maggior parte dei contenuti condivisi sui social network che vantano ulteriori ricondivisioni, like o retweet sono proprio quelli corredati da immagini e video, l’esito di questa partnership è a dir poco scontato. E’ giunto il tempo della social tv, insomma, quella creata da noi stessi, gli utenti, e alimentata costantemente dalle nostre opinioni: ora bisogna solo farsi l’abitudine.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Social Media