Cortana per Android: tra poche settimane la beta pubblica

Arriverà tra poche settimane la beta pubblica di Cortana per Android: entro fine 2015 anche su iOS.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Arriverà tra poche settimane la beta pubblica di Cortana per Android: entro fine 2015 anche su iOS.

E’ da fine marzo che si parla di Cortana su altre piattaforme mobile, come Android e iOS. Non solo Windows Phone – e Windows 10 – dunque, ma anche un’apertura alla concorrenza, per aumentare i propri profitti e per proseguire una strategia vincente che ampli i confini di Redmond allargandoli anche ai competitors. Bene, attualmente è disponibile per pochi utenti privati statunitensi e cinesi la beta di Cortana per Android, ma se disponete di pazienza, state tranquilli, perché tra poche settimane l’assistente vocale Microsoft sarà disponibile in beta pubblica sul Play Store e potrà quindi essere provata da tutti gli utenti curiosi che vogliono affidarsi a un nuovo assistente virtuale – nuovo rispetto a Google Now.   Ovviamente, Cortana per Android offrirà solo alcune funzionalità presenti già su Windows Phone: dopo aver impostato il nostro profilo o attivato il riconoscimento vocale, Cortana saprà riconoscere le nostre abitudini e la nostra personalità e potrà quindi fornirci suggerimenti proattivi riguardo a determinate cose. La versione attuale è ovviamente piena di crash e molto limitata e la speranza è che nella beta pubblica molti bug siano risolti per sperimentare l’assistente vocale nella sua totalità. Cortana per Android ci aiuterà a scrivere e inviare e-mail, impostare promemoria o eventi sul calendario, visualizzare le previsioni del tempo oppure affidarsi al motore di ricerca Bing per ottenere informazioni.   Considerando che il 29 luglio sarà il giorno di Windows 10, per Microsoft si preannuncia un’estate molto calda, ma forse molti di voi si staranno chiedendo: perché devo utilizzare Cortana se posso usare Google Now, molto più affidabile su Android? Semplice: perché con Cortana avrete la possibilità di godere dello stesso assistente virtuale anche su PC qualora effettuiate l’upgrade a Windows 10. E poi c’è chi ritiene che Cortana sia molto più affidabile degli altri OS, e non è un caso che per iOS 9 Apple abbia lavorato su Siri proprio per ottimizzarne e migliorarne l’esperienza. Insomma, a voi la scelta: dovrete solo aspettare pochi giorni prima del rilascio definitivo della beta pubblica di Cortana per Android.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sistemi operativi

Leave a Reply