Coronavirus su WhatsApp, attenzione a fake news, scattano le denunce

Bufale su Whatsapp scatenano il panico da coronavirus, ora scattano le denunce per gli autori.

di , pubblicato il
Bufale su Whatsapp scatenano il panico da coronavirus, ora scattano le denunce per gli autori.

Ora scattano anche le denunce su WhatsApp per le fake news che stanno circolando in merito al coronavirus. A parlare è proprio Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici.

Coronavirus su Whatsapp

Linea dura contro le fake news anche su WhatsApp, attenzione alle bufale che lanciano inutili allarmismi. Per fortuna arriva il pugno di ferro, chi scatena l’inutile panico, cosa di cui non abbiamo proprio bisogno in questo momento, si becca una bella denuncia. è quanto ha affermato Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici:

Le fake news spesso sono più virali degli stessi virus e provocano allarme nella popolazione” dice Anelli. L’Ordine die Medici quindi si impegna a segnalare tutte le false notizie che stanno circolando sui social, in particolare su Whatsapp, alla polizia al fine di bloccare quest’epidemia di panico generata da false notizie, e che naturalmente non fa altro che aumentare la preoccupazione per un virus già di per sé preoccupante.

In questi giorni si sono susseguite diverse fake news, da quella dell’Ospedale San Paolo chiuso per coronavirus a quella dell’intera Puglia isolata in quarantena. Insomma, massima attenzione, il consiglio di Anelli, che poi è quello di tutti (anche il nostro) è quello di informarsi sempre e solo attraverso gli organi competenti con siti ufficiali ed esperti in materia come appunto Dottoremaeveroche, il sito dell’Ordine dei Medici.

Potrebbe interessarti anche Coronavirus, Waze e Google aggiornano le mappe in tempo reale

Argomenti: ,