Cookie di tracciamento rilevati nel pc, ecco come combattere i tracker nascosti

Tracker per tracciamento online, ecco come i cookie spiano i nostri movimenti sul web. Come difendersi?

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Tracker per tracciamento online, ecco come i cookie spiano i nostri movimenti sul web. Come difendersi?

Di tanto in tanto i nostri sistemi antivirus di protezione della navigazione ci possono avvertire di qualche cookie sospetto, particolarmente temuti sono i tracker, dei veri e propri sistemi di tracciamento delle nostre azioni online. Come combatterli?

Stop cookie Trucker

Nonostante a parlarne sembrino attività losca, in realtà i cookie sono perfettamente legali e ormai tutti sanno di cosa si tratta, anche perle nuove normative che sono state dettate e legalizzate quest’anno. Naturalmente anche un colosso come il browser di Google la utilizza come impostazione predefinita quando andate a creare l’account universale. Ma come fare per evitare che diventino così insolenti da tracciare ogni nostri movimento?

La soluzione è molto semplice in realtà, basta solo avere un po’ di pazienza. Innanzitutto, è opportuno usare sempre lo stesso browser, dopodiché, di tanto in tanto, andare nelle impostazioni del menu e scegliere cosa eliminare dai dati di navigazione. In questo caso avrete quindi anche una buona conoscenza dei cookie con i quali siete venuti a contatto e vi farete un’idea del mondo del web più ampia. E’ consigliabile fare questa operazione almeno ogni settimana, proprio per mantenere evitare di dover poi cancellare troppo e anche per essere il meno tracciati possibile.

Potrebbe interessarti anche: Aggiornamento WhatsApp ricco di novità, dalle chiamate di gruppo ai nuovi adesivi

Oltre ai suggerimenti che vi abbiamo appena descritto però esistono servizi a pagamento degli stessi antivirus, uno dei più famosi ed efficaci è quello offerto da Avast, che in questo caso ci spiega anche nel dettaglio e più precisamente cosa sono i tracker presenti nei cookie online.

“Questi cookie di tracciamento nascosti vengono memorizzati nel tuo pc, consentendo alle aziende di memorizzare le tue attività sul web. I tracker online vengono salvati sul pc quando si visita un sito web. Non è semplice sbarazzarsene. Tengono traccia aggressivamente delle tue attività online e possono raccogliere oltre 3000 tipi di dati personali. Creano un dossier personale estremamente dettagliato su di te e lo vendono a diverse aziende. Gli inserzionisti possono così scegliere te fra tanti, inviarti spam sotto forma di pubblicità mirate, addirittura mostrarti i prezzi maggiorati, invadendo la tua privacy e violando il tuo diritto all’anonimato”.

Potrebbe interessarti anche: Spotify regala la playlist del tuo 2018, ecco come accedere a tutte le tue statistiche

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sicurezza