Come usare app Android su PC

Ecco una semplice guida per poter utilizzare le applicazioni Android anche su computer.

di , pubblicato il
Ecco una semplice guida per poter utilizzare le applicazioni Android anche su computer.

Le applicazioni sono indubbiamente il valore aggiunto dell’esperienza mobile, software leggeri e veloci di tantissime tipologie differenti e che veicolano una moltitudine di operazioni quotidiane, dal controllare il conto in banca al fare acquisti, passando per la visione di contenuti multimediali o l’utilizzo dei social network.

Inoltre il mercato delle app è talmente vasto e florido che molte società preferiscono sviluppare i loro software solamente in versione mobile, snobbando il PC.

Per questo motivo tante applicazioni interessanti possono essere utilizzate solamente su smartphone e tablet. Ma se volessimo aggirare questo limite e avere tutte le app Android anche su PC? Esiste un trucco per farlo, e ve lo spieghiamo noi.

Leggi anche Come inserire password WhatsApp su Android e iPhone

Emulatore app Android per PC

Per poter utilizzare le applicazioni Android su PC è necessario installare un emulatore per Android, ovvero un software che “trasforma” il computer in un dispositivo mobile. Di emulatori ce ne sono diversi sul web, e tra i più comuni e semplici da utilizzare ci sono Koplayer, disponibile per Windows e Mac, ma anche Bluestack e Memu.

koplayer

Una volta entrati nel sito ufficiale dell’emulatore, è sufficiente scaricare l’eseguibile e installare il programma. Tutti e tre i software sono simili: si tratta di una finestra che presente un’interfaccia grafica molto simile a quello di un comune smartphone o tablet Android, con lo store da cui scaricare le applicazioni e utilizzarle su PC.

Qui puoi leggere Come trovare un numero di cellulare che non conosciamo.

App Android su PC: attenzione alle applicazioni per soli smartphone

Attenzione però: gli emulatori solitamente emulano un tablet e non un PC, ciò significa che alcune applicazioni studiate esclusivamente per smartphone potrebbero risultare come non compatibili sullo store Google Play. Ma anche questo è un problema che si può tranquillamente aggirare.

apkmirror

È sufficiente scaricare il file apk (il file di installazione di un’app) e installare l’applicazione manualmente e non passando per Google Play. In questo modo non è necessario superare la compatibilità ufficiale.

I file apk si trovano facilmente in rete googlando un po’, ma vi consigliamo il sito www.apkmirror.com per evitare di scaricare pericolosi virus insieme al file.

Ecco, infine Le migliori 15 app gratis iPhone 2017.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.