Come sarà Apple Watch 2? Nuovi rumors

Cosa ci raccontano le ultime indiscrezioni su Apple Watch 2 riportate dal Wall Street Journal: Apple tenterà il tutto per tutto?

di , pubblicato il
Cosa ci raccontano le ultime indiscrezioni su Apple Watch 2 riportate dal Wall Street Journal: Apple tenterà il tutto per tutto?

Il calo delle vendite del primo Apple Watch registrato di recente, con un -40% di unità vendute rispetto al primo trimestre dell’anno scorso, celava un segnale importante, già rivendicato da diversi analisti, di come Apple dovesse tornare alla ribalta nel settore degli smartwatch proponendo una generazione successiva, un modello più potente e che cambiasse qualcosa in meglio rispetto all’ormai “vetusto” – i tempi tecnologici sono molto ristretti e relativi – Apple Watch I. Ed è così che a giugno 2016 ne sapremo qualcosa di più sul nuovo Apple Watch di seconda generazione, ma nel frattempo circolano già interessanti rumors da fonti accreditati su come sarà Apple Watch 2. A parlarne è il Wall Street Jorunal, che ha rilasciato alcune indiscrezioni su due componenti che saranno migliorate nel nuovo orologio intelligente made in Cupertino e che riguardano prevalentemente il processore e la presenza di un modulo cellulare che potrebbe di fatto rendere più indipendente l’Apple Watch dall’iPhone.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]#AppleWatch2: come sarà secondo gli ultimi rumors[/tweet_box]   In base a quanto riporta il Wall Street Journal, infatti, “Apple è al lavoro per aggiungere connettività cellulare e un processore più veloce alla prossima generazione di Watch”: un’indiscrezione autorevole che trova maggior verdicità nel suo concordare con la strategia che vuole intraprendere Apple nel rendere Watch più indipendente da iPhone e che segue il requisito che entrerà in vigore dal 1° giugno 2016 per gli sviluppatori che renderà tutte le app per WatchOS sviluppate come app native attraverso lo SDK di watchOS 2 e versioni successive. Non è ancora noto se la nuova connettività cellulare consentirà di effettuare chiamate o se semplicemente conferirà maggior libertà e indipendenza allo smartwatch, che disporrà di applicazioni autonome e potrà ricevere notifiche lui stesso senza la necessità di affiancarlo all’iPhone. Pertanto non è ancora risaputo se la connettività cellulare integrata permetterà di ricevere e rispondere alle chiamate o se si tratterà solo di connettività dati.   L’altra indiscrezione riguarda il processore, che sarà per forza di cose più rapido e potente di quello attualmente integrato nel primo modello. Il comparto hardware di Apple Watch 2, infatti, sarà ottimizzato per consentire agli utenti che lo utilizzano di accelerare le proprie operazioni e di compiere le funzioni delle app e quelle native in maniera più veloce ed efficiente, ma questa non è certo una grande sorpresa. Bisognerà vedere tuttavia cosa Apple ha in serbo per la nuova generazione di Watch sotto l’aspetto tecnico e se i miglioramenti attuati saranno sufficienti a ridurre il calo di vendite e a incrementarne il consumo e l’appeal, sebbene per molti analisti è tutto il settore che sta andando incontro a un potenziale e verosimile flop.   Apple non si è ancora pronunciata su questi rumors, ovviamente, ma di Apple Watch 2 se ne parlerà quasi sicuramente in occasione della prossima WWDC 2016, che si terrà dal 13 al 17 giugno in quel di San Francisco. Per ciò che concerne la disponibilità dello smartwatch, invece, questo dovrebbe essere presentato ufficialmente nel mese di settembre, con ogni probabilità in concomitanza con i nuovi iPhone 7.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , ,