Come caricare la batteria dello smartphone senza il suo caricatore

Per caricare la batteria dello smartphone senza il suo caricatore esistono diversi dispositivi che potrebbero ridargli il livello di autonomia che gli serve: ecco quali.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Per caricare la batteria dello smartphone senza il suo caricatore esistono diversi dispositivi che potrebbero ridargli il livello di autonomia che gli serve: ecco quali.

Vi sarà sicuramente capitato di andarvene in giro con il vostro smartphone e di punto in bianco trovarlo scarico. E visto che la rintracciabilità a tutti i costi è il cancro dei nostri tempi, siete stati presi da ansia e angoscia, perché senza il vostro smartphone non potete visualizzare le mappe oppure chiamare vostra moglie o ricevere l’e-mail del secolo dal vostro più importante cliente. Poi non è che in macchina o per strada esistano prese, quindi anche se avete il vostro caricabatterie non potete farci nulla. Per caricare la batteria dello smartphone senza il suo caricatore, tuttavia, esistono diversi dispositivi che potrebbero fare al caso nostro: forse alcuni di essi non saranno un granché rivoluzionari, ma saranno utili quel tanto che basta per consentirci di ridare al nostro device l’autonomia che gli serve.  

Quale caricabatteria portatile scegliere?

Ultimamente si fa un gran parlare del caricatore portatile Techly, una sorta di caricabatterie tascabile compatibile con i principali smartphone Android, iOS e BlackBerry e anche con altri dispositivi quali fotocamere digitali, tablet e iPod. Questo dispositivo assicura una leggerezza che lo rende ergonomico e comodo da portare (83 grammi) oltre a una protezione di surriscaldamento che purtroppo non tutti questi dispositivi hanno. Un LED luminoso poi indicherà a che stato è arrivata la batteria dello smartphone. Caricabile al PC (tempo di ricarica completa stimato per le 2,5-3 ore) dispone di una capacità di 2200 mAh.   Un altro dispositivo interessante low cost e che trovate tranquillamente sugli scaffali alle casse delle principali catene di elettronica di consumo, è il caricatore portatile Fujipower Bank, che consente una ricarica veloce dei dispositivi. Anch’esso ha una forma cilindrica rispetto al caricatore portatile sopraccitato che lo rende facilmente portatile e tascabile e si distingue per la compatibilità con i principali smartphone attualmente sul mercato. Unico difetto: attenti al surriscaldamento.   Un altro interessante caricatore portatile è offerto da Anker e si chiama Astro Mini: design pressoché identico ai due dispositivi sopraelencati ma con una capacità di ben 3200 mAh. Caricabile completamente in 3-4 ore tramite presa USB del PC è compatibile con i principali smartphone in commercio, anche quelli più recenti.   Se invece desiderate qualcosa di più capiente, il caricatore EasyAcc Power Bank USB potrebbe rappresentare la soluzione ideale. Vista la sua capacità, questo dispositivo può definirsi portatile solo se andate in giro con una borsa da computer, ma offre una capacità di 15.600 mAh ed è compatibile con smartphone e tablet.  

Come scegliere il miglior caricabatterie portatile?

Per scegliere il miglior caricatore portatile per il vostro smartphone dovete tenere bene a mente alcune cose: innanzitutto la capacità del caricatore. Confrontatela con la capacità della batteria del vostro smartphone: se è minore quella del primo dispositivo, ovviamente la ricarica non potrà essere effettuata al 100%, ma quel tanto che basta per conferire al vostro device un livello di autonomia superiore comunque al 50%, sufficiente per fare quello che vi occorre. Inoltre una parte dell’energia si disperde nel passaggio dal ricaricatore allo smartphone e infine varia da modello a modello, da marca a marca, da smartphone a smartphone. Insomma, questi caricabatterie portatili sono utili ed efficienti se vi trovate in ambienti nei quali non potete caricare tradizionalmente il vostro smartphone, ma di certo non possono definirsi veri e propri sostituti del caricabatterie del vostro smartphone.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nessuno