Clubhouse violato, rubati gli audio privati degli utenti

Problemi di privacy per Clubhouse, bucati gli audio.

di , pubblicato il
Clubhouse

Arriva la prima tegola per Clubhouse, la nuova popolare app social che sta diventando sempre più un fenomeno globale. Un hacker ha violato il sistema arrivando a impossessarsi delle tracce audio degli altri utenti.

Clubhouse già violato

È Bloomberg a riportare la notizia della violazione dei sistemi di privacy di Clubhouse, il nuovo social che sta impazzando ultimamente. Nella notizia si legge che un utente rimasto anonimo, è riuscito a trasmettere ad un sito terzo alcuni feed audio presi da alcune stanze di Clubhouse. Eccolo il primo buco per il nuovo social che, dopo essersi goduto giustamente il successo e la notorietà, ora si trova a fare i conti per la prima volta con la dura realtà del web.

Ovviamente la società fa subito sapere che il problema è già stato risolto, l’utente è stato bannato, e la falla è stata prontamente chiusa. Si aggiunge inoltre che un attacco del genere non capiterà mai più, o quanto meno si lavorerà al fine di non farlo ricapitare. Ora però gli esperti si interrogano su come questo utente sia riuscito ad effettuare il furto degli audio in questione.

Secondo una prima ricostruzione, avrebbe utilizzato lo stesso toolkit JavaScript con cui è compilata l’app, attualmente disponibile solo per dispositivi iOS. Ad ogni modo, che la questione privacy sia un problema per Clubohouse non è un sospetto campato in aria. A gettare benzina sul fuoco ci pensa Alex Stamos, a capo del team di ricerca SIO, il quale afferma le operazioni di back-end, del traffico dati e della produzione audio gestite dai cinesi di Agora, cosa che senza dubbio fa storcere il naso a molti.

Potrebbe interessarti anche Mac e Windows vs malware, I virus più disusai per i due OS

Argomenti: , ,