Chiamate vocali WhatsApp anche su Windows Phone: finalmente ci siamo

Su Windows Phone è finalmente arrivata la funzione delle chiamate vocali di WhatsApp: sarà necessario scaricare e installare la versione 2.12.60 dell'app.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Su Windows Phone è finalmente arrivata la funzione delle chiamate vocali di WhatsApp: sarà necessario scaricare e installare la versione 2.12.60 dell'app.

Dopo lo sbarco su Android, iOS e BlackBerry, le chiamate vocali di WhatsApp arrivano finalmente anche su Windows Phone. A differenza della modalità di rilascio avvenuta per gli altri sistemi operativi, tuttavia, per l’OS mobile Microsoft non sarà rilasciata prima una versione beta che per essere attivata necessiterà dell’invito o della chiamata di un altro utente con il servizio abilitato. Tutt’altro: le chiamate WhatsApp su Windows Phone arriveranno nella loro versione definitiva: una volta scaricata e installata la versione 2.12.60, infatti, tutti gli utenti che dispongono di un dispositivo equipaggiato con Windows Phone 8 e Windows Phone 8.1 avranno la possibilità di utilizzare sin da subito il nuovo servizio e chiamare un proprio contatto utilizzando la connessione dati.   Sullo store Microsoft si legge la consueta intro dell’app che informa come la funzione Chiamate WhatsApp utilizzi la connessione Internet del telefono e non i minuti voce compresi nel piano telefonico predisposto e che quindi potrebbero essere applicati costi aggiuntivi per il traffico dati. D’ora in poi, quindi, anche in Italia gli utenti Windows Phone potranno accedere alle Chiamate tramite l’apposito tab, toccare il contatto a cui desiderano telefonare e infine premere sull’icona della cornetta verde.   Tra le altre novità della nuova versione di WhatsApp per Windows Phone spicca inoltre la possibilità di inviare file audio insieme ai messaggi, come ad esempio registrazioni vocali – come già avviene – e anche brani musicali da far ascoltare ai propri contatti, sebbene non sia ancora chiaro se ci sarà un limite massimo per il peso del file. I primi test condotti relativi alle chiamate vocali hanno registrato i soliti problemi iniziali già riscontrati su Android e iOS, ovvero una differita della voce al proprio interlocutore che rende una conversazione più lunga e alcuni rallentamenti dettati probabilmente dall’assalto ai server degli utenti Windows Phone. Così come per gli altri sistemi operativi, tuttavia, le chiamate vocali su WhatsApp dovrebbero migliorare in breve tempo e la differita dovrebbe ridursi man mano che la conversazione prosegue.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Chat

Leave a Reply