Ora legale 2017 inizio e fine, cambio in arrivo: disturbi del sonno, le 5 migliori app Android e iPhone

Le info sul cambio ora legale 2017 inizio e fine: date e problemi per la salute. Ecco le cinque migliori app Android e iPhone per controllare il sonno.

di , pubblicato il
Le info sul cambio ora legale 2017 inizio e fine: date e problemi per la salute. Ecco le cinque migliori app Android e iPhone per controllare il sonno.

Tra pochi giorni arriva l’ora legale 2017: ecco le date di inizio e fine, le informazioni utili, i disturbi di salute e, soprattutto, le cinque migliori app iPhone e Android per gestire il sonno.

Quando avverrà il cambio ora legale 2017? Quale la data di inizio e quale la data di fine? Ebbene, ci troviamo nel momento dell’anno tra i più attesi, coincidente con l’ingresso della primavera e il cambiamento dell’orario. Innanzitutto, come già detto, si tratta di passaggio da ora solare a ora legale, si tratta di un escamotage pensato per il risparmio energetico: le giornate diventano più lunghe e, dal punto di vista produttivo, può essere utile sfruttare quanto più possibile la luce naturale e risparmiare sulla luce artificiale. Ecco tutte le info utili su data inizio e fine, sui problemi di salute connessi e circa le cinque migliori app per Android e iPhone, da utilizzare per controllare e gestire la qualità del sonno.

Sempre sul cambio ora, attenzione ai problemi per iPhone e Android.

Ora legale 2017 inizio e fine: le date

Per quanto concerne il cambio ora marzo 2017, le date sono le seguenti: l’ora legale entrerà la notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo, quando si dovranno spostare le lancette in avanti di un’ora (esattamente alle ore 2.00, che diventeranno le ore 3.00). Semplificando al massimo, si dormirà un’ora in meno e sono molte le persone a risentirne dal punto di vista della salute. In effetti, si tratta di un seppur piccolo jet-lag. Si tornerà, poi, all’ora solare la notte fra sabato 28 ottobre e domenica 29 ottobre 2017.

Ora legale marzo 2017: i disturbi per la salute

Ebbene sì, ci possono essere problemi di salute più o meno leggeri connessi all’ingresso dell’ora legale 2017. Come già accennato, si tratta di un piccolo jet-lag, anche se i disturbi, soprattutto nelle persone particolarmente sensibili, possono essere di varia natura. Innanzitutto, problemi connessi al sonno: l’insonnia è dietro l’angolo, perché si fatica ad addormentarsi, mentre la debolezza si fa sentire perché si fatica altrettanto a svegliarsi la mattina. Il cambio ora porta con sé anche altri fenomeni: come l’irrequietezza e il nervosismo, problemi a carico dell’apparato digerente, tensioni muscolari e frequenti sbalzi d’umore.

Qui trovate la storia e info risparmio energetico.

 Ora legale 2017: le 5 migliori app Android e iPhone per i disturbi del sonno

La disincronosi circadiana – termine scientifico per jet-lag – può portare per molti giorni fenomeni connessi a una riorganizzazione dell’orologio biologico interno: il ciclo sonno-veglia può impiegare parecchio tempo a stabilizzarsi nuovamente. Per gestire questo vero e proprio scombussolamento, ci sono alcune app Android e iPhone, ecco le migliori:

  • Entrain: è una app sviluppata dall’Università del Michigan ed è utilissima perché, a partire da anni di studi e ricerche, dà consigli personalizzati su come recuperare il proprio ciclo sonno/veglia
  • Jet Lag Rooster: si tratta di una app realizzata dalla società Swan Medical e si incentra sul tempo di esposizione al sole, come uno dei fattori tipici del fenomeno jet-lag; utile, perché suggerisce come organizzare l’esposizione al sole
  • Sleep as Android: si tratta, forse, della app più completa (è a pagamento, però, dopo le due settimane di prova), permette di monitorare il ciclo veglia/sonno e presenta grafici approfonditi e statistiche sul sonno profondo, leggero e su quello che si definisce ‘debito di sonno’; inoltre, offre sveglie e ninnananne intelligenti con suoni naturali
  • SleepBot: si tratta di una app che, utilizzando i sensori dello smartphone, monitora e valuta il nostro sonno notturno, registrando i movimenti che si compiono e i suoni che si emettono – basta semplicemente porre il dispositivo sul comodino e avviare l’opzione ‘Going to sleep’
  • Sleep Better: connessa a Runtastic, è una delle più complete; non solo ha le medesime funzionalità delle altre applicazioni da noi analizzate, ma permette di appuntare tutte le nostre abitudini di vita, per capire, ad esempio, cos’è che ci concilia il sonno e cosa ce lo rovina, dal consumo di alcool all’attività fisica e mentale.
    Assolutamente consigliata.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , ,