Buon compleanno Google Earth: 10 candeline e Voyager

Google Earth compie 10 anni e Google lo festeggia presentando la novità Voyager, che arricchisce il programma di immagini ancora più belle del nostro pianeta.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Google Earth compie 10 anni e Google lo festeggia presentando la novità Voyager, che arricchisce il programma di immagini ancora più belle del nostro pianeta.

Era il 28 giugno del 2005 quando Keyhole cambiò nome in Google Earth, diventando con il tempo quel servizio di mappatura e rilevamento delle immagini terrestri che tutti conosciamo. Un programma che utilizziamo tutti, chi per lavoro chi per semplice diletto, utile per viaggiare in posti che non visiteremo mai, ma anche per dare un’occhiata allo spazio. Google Earth compie 10 anni e Big G, come di consueto, decide di festeggiare il compleanno di uno dei suoi programmi più apprezzati con una novità: Voyager, servizio che ci consentirà di visitare i luoghi più belli del nostro pianeta attraverso scatti recenti e inediti. Una novità questa che potrà essere esplorata in 5 sezioni dall’indubbio fascino. Google Earth deve sicuramente parte del suo successo a una tragedia: il passaggio dell’uragano Katrina nel 2005, infatti, mutò profondamente la conformazione terrena di alcuni Stati e proprio grazie a Google Earth si poté confrontare il prima e il dopo, con un focus sugli effetti devastanti dell’uragano.   Come si legge nel blog di Google, dove peraltro sono state annunciate le ultime novità relative a Google Earth, “il 2005 è stato l’inizio dell’evoluzione“. Il programma è diventato una risposta alle crisi e alle emergenze, uno strumento di mappatura fondamentale non solo per certi tipi di raffronti, ma anche per una più semplice, immediata e pratica localizzazione di eventuali persone bloccate e quindi un mezzo d’individuazione più veloce per le operazioni di soccorso. “Con più di 2 miliardi di download da parte di persone in quasi tutti i Paesi del mondo, Google Earth ha permesso alle persone di scoprire barriere coralline, di viaggiare sulla Luna e nello spazio profondo” e molto altro ancora, diventando un mezzo per viaggiare nei posti più lontani e disparati e fare nuove scoperte dal punto di vista geografico-turistico.   Voyager porta con sé 5 categorie, andiamo a scoprire cosa ci propongono nel dettaglio:  

  • Street View: raccoglie straordinarie immagini catturate da Street View, tra cui il Taj Mahal e il Grand Canyon.
  • Earth View: include una serie di visuali della Terra vista dallo spazio di sicuro impatto.
  • 3D Cities: una meravigliosa collezione di città e borghi visitabili in 3D.
  • Aggiornamenti delle immagini satellitari: raccoglie le più recenti immagini satellitari raccolte dal programma.
  • Highlight Tour: con migliaia di località Voyager a disposizione, il divertimento è servito e garantito.

  Buon compleanno Google Earth, e buoni viaggi a tutti voi con Voyager!     Fonte e foto | Google

 
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Buzz, novità Google