Blackphone: lo smartphone più sicuro al mondo debutta al MWC 2014

Ecco a voi Blackphone, lo smartphone più sicuro al mondo che ha debuttato ufficialmente al MWC 2014: caratteristiche medie e prezzo elevato, ma vale davvero la pena acquistarlo?

di , pubblicato il
Ecco a voi Blackphone, lo smartphone più sicuro al mondo che ha debuttato ufficialmente al MWC 2014: caratteristiche medie e prezzo elevato, ma vale davvero la pena acquistarlo?

Si chiama Blackphone ed è lo smartphone più sicuro al mondo. Come caratteristiche tecniche non ha nulla da invidiare ai più quotati device di fascia media, ma i produttori gli hanno messo una marcia in più: la sicurezza. Ultimamente si fa un gran parlare della violazione della privacy o della scarsa sicurezza dei dati personali che a volte inopportunamente diamo senza pensare. In Blackphone, che ha debuttato ufficialmente al Mobile World Congress 2014, tutto è criptato, e dunque al sicuro. Tranne che dalla NSA, la National Security Agency che entra sempre in ballo quando si parla di privacy e sicurezza: nulla può sfuggire alla NSA. Ma allora perché spendere più di 600 dollari per uno smartphone che può essere comunque tenuto sotto sorveglianza?

 

LEGGI ANCHE

Apple-NSA: privacy utenti iOS a rischio?

 

Blackphone: caratteristiche tecniche

Andiamo per ordine e cominciamo a considerare Blackphone come un semplice smartphone, elencandone le caratteristiche tecniche. 

Infatti, Blackphone presenta un display da 4,7 pollici HD IPS, monta un processore quad core da 2 GHz accompagnato da 2 GB di RAM, supporta 16 GB di memoria interna, mette a disposizione una fotocamera posteriore da 8 megapixel e una fotocamera frontale e garantisce la presenza della connettività LTE

Il sistema operativo è un Android rivisto appositamente per essere più sicuro che si chiama PrivatOS e che gestirà tutte quelle app pensate per aumentare il livello di sicurezza, come quelle realizzate dal team di Silent Circle o altre applicazioni finalizzate a proteggere i dati sensibili da parti terze. 

Blackphone, per non essere intercettato, dovrà tuttavia comunicare con altri Blackphone, e questo potrebbe essere un limite. 

 

Blackphone: data di uscita, prezzo e alcune considerazioni

Blackphone è già disponibile al pre-ordine con un prezzo decisamente alto (la sicurezza costa): 629 euro, con le consegne che partiranno da giugno.

 

Ci domandiamo tuttavia se abbia senso acquistare questo tipo di smartphone, soprattutto a questo prezzo, soprattutto se consideriamo come per ovviare ai suoi scopi abbia bisogno di comunicare con altri terminali dello stesso genere. 

Inoltre il “conto” non si limita solamente al prezzo del pre-ordine, visto che dopo il primo anno di possesso, si dovranno pagare 12 euro al mese per poter utilizzare tutte le app integrate nello smartphone finalizzate ad aumentare il livello di sicurezza. 

Pagare così tanto per uno smartphone dalle caratteristiche medio-basse che vi protegge solo in determinate condizioni (nel circuito dei Blackphone), e da possibili violazioni (ma non dalla NSA, e qui gli ideatori del progetto sono stati chiari), vale davvero la pena? 

Ditecelo voi!

Argomenti: