Aumentare l’autonomia del tuo smartphone Android: 6 cose che devi assolutamente sapere

Cerchi qualche trucco o consiglio per aumentare l'autonomia del tuo smartphone Android? In questa piccola e utile guida ti proponiamo 6 cose che devi assolutamente sapere per far sì che la batteria del tuo smartphone sia sempre efficiente e duraturra.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Cerchi qualche trucco o consiglio per aumentare l'autonomia del tuo smartphone Android? In questa piccola e utile guida ti proponiamo 6 cose che devi assolutamente sapere per far sì che la batteria del tuo smartphone sia sempre efficiente e duraturra.

Come aumentare l’autonomia del tuo smartphone Android? Forse vi sarete fatti questa domanda un sacco di volte: beh, ci sono 6 cose che devi assolutamente sapere, ma prima una piccola introduzione. C’era una volta il cellulare che sapeva solo telefonare. Poi arrivò lo smartphone, device intelligente in grado di farti scoprire un mondo cliccando semplicemente sullo schermo o effettuando il download di un’applicazione. Già, le applicazioni: giochi e programmi in grado di farti passare buona parte del tuo tempo libero attaccato al tuo smartphone e, di conseguenza, di ridurre in maniera consistente l’autonomia dello smartphone stesso. Lo smartphone è stato pensato per essere utilizzato praticamente sempre: ciò comporta un utilizzo intenso e costante. Chi è a risentirne? La batteria, naturalmente. La quale, seppur sempre più potente, non sembra sopportare il giogo di un utilizzo eccessivo, soprattutto relativamente agli smartphone di fascia alta, e dunque più potenti. Ecco una piccola e utile guida per aumentare le prestazioni della batteria dello smartphone

 

LEGGI ANCHE

Qual è lo smartphone con l’autonomia più lunga? Ecco la classifica

Le migliori 5 app gratis per Android di gennaio 2014

 

Ecco come aumentare l’autonomia del tuo smartphone Android

  • Impara a disattivare: lo sapevi che sul tuo smartphone sono attive funzioni che non utilizzi quasi mai, o che comunque rappresentano una bassissima percentuale del tuo utilizzo? Pensa ad esempio al GPS: non crediamo che per spostarti dalla cucina al salone di casa tua ti serva un servizio di geolocalizzazione. E allora, per aumentare l’autonomia del tuo smartphone, non c’è niente di meglio che disattivare il GPS. Così come molto utile sarà disattivare il Bluetooth, altra funzione che non utilizzerai la maggior parte del tempo. Imparare a disattivare funzionalità che non ti servono sempre ti aiuterà ad aumentare notevolmente le prestazioni energetiche della batteria del tuo smartphone. 
  • Non usare la rete quando non serve: ciò significa che, quando non hai la necessità di navigare su internet, è altamente consigliabile spegnere il WiFi. Inoltre, se il tuo smartphone supporta l’opzione, potrai evitare di utilizzare la rete 3G, soprattutto quando ti trovi in zone non coperte dal 3G. Meglio impostare il telefono sul classico 2G
  • Evita gli abbellimenti inutili: sì, può darsi che avere un wallpaper animato e accattivante ti aiuti a superare psicologicamente la giornata. Basta guardare lo schermo del tuo smartphone per farti venire un sorriso. Tuttavia, è altrettanto sufficiente che le tacche della batteria del tuo smartphone si riducano al minimo per farti venire un sorriso al contrario. Evita di usare live wallpaper, se vuoi che la batteria duri di più. Allo stesso modo, ti consigliamo di eliminare l’attivazione di alcune applicazioni nel momento in cui accendi lo smartphone. Visto che la maggior parte di questi servizi non risulta necessaria, potresti effettuare il download di Startup Cleaner dal Play Store e “ripulire” letteralmente il tuo smartphone dall’avvio di app indesiderate al momento dell’accensione del tuo smartphone. 
  • Attento alla ricarica: lo sapevi che un modo per aumentare l’autonomia del tuo smartphone, nella maggior parte dei casi, è sufficiente ricaricare la batteria? Scherzi a parte, la questione non è poi così semplice come apparentemente sembrerebbe. Infatti, bisognerebbe tener conto di alcuni accorgimenti per effettuare una ricarica veramente efficiente. Innanzitutto è di fondamentale importanza ricaricare la batteria non quando si trova al limite o sta per esaurirsi totalmente, ma almeno quando si trova al 25-30% di autonomia. Inoltre, ogni tanto bisogna che ti ricordi di fare almeno una ricarica completa, ovvero fino al 100%, aspettando che il limite del 25-30% sia superato. In questo modo la batteria funzionerà in modo più efficiente. A tal proposito, è meglio sottolineare come non sia utile ricaricare lo smartphone per un’intera notte. Più la batteria è in carica per un tempo non necessario, ovvero quando è già completa, più l’autonomia potrebbe risentirne. Un altro utile accorgimento da tenere a mente consiste nel non utilizzare lo smartphone quando è in carica, poiché provoca un surriscaldamento che influisce negativamente sulla batteria stessa. 
  • Tieni sott’occhio standby e luminosità: più presto lo smartphone si mette in modalità standby, più l’autonomia della batteria consentirà una maggiore durata. Sempre meglio attivare lo standby dello smartphone al tempo minimo per evitare inutili sprechi di batteria. Così come è molto meglio ridurre la luminosità del display: più bassa è più l’autonomia sarà di maggiore durata. Naturalmente non sarà necessario metterla al minimo, altrimenti correte il rischio di diventare ciechi; tuttavia la maggior parte dei dispositivi dispone di una luminosità del display impostata al massimo: meglio ridurla di qualche tacchetta. 
  • Evita il calore: qualsiasi batteria, non solo del tuo smartphone ma anche del tuo computer, macchina fotografica o videocamera tanto per intenderci, necessita di essere utilizzata. Se hai un dispositivo che non utilizzi mai, la batteria andrà lentamente a morire. Ora, sicuramente questo non è il caso del tuo smartphone: devi però stare attento a una cosa, ovvero il calore. Lasciare lo smartphone sotto il solleone estivo all’ora di punto è poco raccomandabile, perché l’eccessivo surriscaldamento del terminale porterà problemi e danni alla batteria, riducendo l’autonomia al minimo. 

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Le 10 migliori app Android gratis del momento

10 giochi gratis per Android assolutamente da non perdere

 

E tu hai altri consigli e suggerimenti da segnalarci per aumentare la batteria di uno smartphone Android? Non esitare a farcelo sapere!

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Guide, Smartphone