Attenti alla chiavetta USB Killer: potrebbe distruggere il vostro PC in un attimo

Un informatico russo ha creato una chiavetta USB letale in grado di distruggere il PC quando vi si collega. Il suo nome è tutto un programma: USB Killer 2.0

di Daniele Sforza, pubblicato il
Un informatico russo ha creato una chiavetta USB letale in grado di distruggere il PC quando vi si collega. Il suo nome è tutto un programma: USB Killer 2.0

Si chiama USB Killer 2.0, viene dalla Russia ed è una pen drive che ha il potere di distruggere letteralmente il PC a cui viene collegata: l’effetto è a dir poco distruttivo, come spiega Dark Purple, l’esperto russo che l’ha creata, in un video visualizzabile da tutti su YouTube. Una volta collegata la chiavetta USB al PC, quest’ultimo impazzisce, con lo schermo che diventa completamente nero e le luci che si disattivano nell’immediato. Il PC non funziona più, è completamente fritto, distrutto, ormai inutilizzabile. Certo, forse alcuni di voi adesso si chiederanno perché USB 2.0… La risposta è semplice: perché una versione 1.0 esisteva già, ma invece di distruggere l’intero PC, si limitava a influire sull’alimentazione. USB Killer 2.0, invece, è molto ma molto più letale e se finisse in mani sbagliate sarebbero davvero pericoloso.     USB Killer 2.0 ha l’aspetto di una normalissima chiavetta USB, una di quelle che acquistiamo per inserirci all’interno file e documenti importanti che non vorremmo perdere. Il funzionamento di USB Killer 2.0, però, è completamente diverso dalle sue omologhe: quello che USB Killer 2.0 fa, infatti, consiste nell’assorbire energia dalle porte USB a causa di un condensatore elettrico al suo interno a 220 volt negativi che, attivandosi allo spegnimento del convertitore  ac/dc, arriva a farle raggiungere una tensione negativa di ben 100 volt, o comunque l’energia sufficiente a mandare in tilt il computer, creando un corto-circuito distruttivo. Friggendo il PC, non è ancora chiaro se, oltre a distruggere il computer, la USB killer frigga anche i dati contenenti nell’hard disk – a una prima occhiata sembrerebbe di sì.   Inoltre USB Killer 2.0 potrebbe arrivare a distruggere anche i TV e qualsiasi supporto che contenga una porta USB dove poter infilare la pen drive d’ordinanza. Per l’informatico russo la USB Killer 2.0 può risultare utile in alcune e ben determinate condizioni – a fini di spionaggio? – anche se a noi una pen drive del genere spaventa non poco.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sicurezza