Apple Watch: le ultime su autonomia e prezzo

Il 9 marzo si avvicina e come prevedibile si moltiplicano i rumors su Apple Watch: ecco le ultime novità su autonomia e prezzi.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il 9 marzo si avvicina e come prevedibile si moltiplicano i rumors su Apple Watch: ecco le ultime novità su autonomia e prezzi.

Il 9 marzo alle 19 ora italiana, sarà svelato a San Francisco uno dei dispositivi indossabili più attesi dell’anno: stiamo naturalmente parlando di Apple Watch, l’orologio intelligente di Cupertino di cui ormai si fa un gran parlare da un sacco di tempo. Negli ultimi mesi si sono susseguiti rumors e indiscrezioni che ci hanno raccontato come sarà il wereable Apple e soprattutto quanto costerà: tra le notizie trapelate, sono state numerose quelle relative alla scarsa autonomia, da sempre punto debole dei prodotti dell’azienda. L’ultima novità riguarda una nuova modalità, la Power Reserve, che potrebbe salvare Apple Watch sotto questo aspetto.  

Come la Power Reserve salverà l’autonomia di Apple Watch

La scarsa autonomia di Apple Watch è stato sicuramente uno dei motivi per cui il prodotto ha registrato qualche ritardo e soprattutto è da elencare tra le ragioni della recente “insonnia” di Tim Cook, decisamente deluso dalle prestazioni della batteria del wereable. Da questo punto di vista sembra che Apple sia corsa ai ripari introducendo la nuova modalità Power Reserve, in grado di trasformare Apple Watch in un semplice orologio digitale e riducendo allo zero i consumi. Attivando questa modalità infatti, sarà possibile garantire al dispositivo un’autonomia più lunga, ma naturalmente sarà impedito l’utilizzo di funzioni altre. Insomma, un modo come un altro per cercare di usare Apple Watch il meno possibile e farlo arrivare vivo e sveglio fino a sera.  

Apple Watch: le ultime sui prezzi

Una recente infografica apparsa su Reddit sembrerebbe aver rivelato i prezzi dei vari modelli di Apple Watch: cifre non ufficiali, ma forse molto vicini alla verità. Secondo queste stime, la versione entry level (si fa per dire), ovvero Apple Watch Sport partirà da un prezzo base di 349 dollari fino a un massimo di 429 dollari. L’Apple Watch che punta al target medio e che sarà sicuramente quello dotato di più appeal (nonostante siano numerose le produzioni dell’Apple Watch Sport) partirà da un minimo di 599 dollari e arriverà fino a un massimo di 999 dollari. Infine cifre astronomiche e quasi irraggiungibili per i comuni mortali per l’Apple Watch Edition, ovvero il modello deluxe, il cui prezzo dovrebbe partire da un minimo di 5.999 dollari per arrivare a un massimo di 19.999 dollari.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Apple Watch

Leave a Reply