Apple ricerca giornalisti professionisti per le sue News

Apple cerca giornalisti per la sua app mobile News, disponibile dal prossimo autunno con iOS 9. Si va verso una riqualificazione delle notizie?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Apple cerca giornalisti per la sua app mobile News, disponibile dal prossimo autunno con iOS 9. Si va verso una riqualificazione delle notizie?

Anche Apple lancia i suoi annunci di lavoro: andando a vedere più nel dettaglio, la società di Cupertino cerca giornalisti per la sua app News. Non quindi un mero aggregatore di notizie, ma una vera e propria redazione con giornalisti professionisti in carne e ossa che dal prossimo autunno lavoreranno alacremente per fornire agli utenti che avranno scaricato l’app mobile una serie di notizie e articoli di qualità, non scelti e selezionati da un algoritmo, ma elaborati e concepiti da veri giornalisti, per l’appunto. Con questa mossa, Apple vuole sbaragliare la concorrenza di servizi come Instant Articles di Facebook, Paper, sempre del social network blu, e News Digest di Yahoo!, e considerando anche altre aziende come Snapchat, che sta mettendo su una redazione di giornalisti per seguire da vicino le elezioni USA 2016.  

Perché Apple cerca giornalisti

I giornalisti che cerca Apple per formare una redazione professionale dovranno vantare almeno 5 anni di esperienza e formazione giornalistica, e che siano soprattutto capaci di identificare e riconoscere materiale originale e coinvolgente “che difficilmente potrebbe essere identificato da un algoritmo”. Utile affermazione che rappresenta una presa di posizione contro la “quantità” selezionata dagli algoritmi a favore della qualità e dell’originalità delle notizie e degli approfondimenti.   E forse sarebbe proprio il momento di puntare sulla vera qualità delle notizie e non sulla rielaborazione delle stesse e sulla ingente quantità di news senza mordente che redazioni malpagate scrivono per i loro siti al fine di ottenere visualizzazioni. Servizi come Apple News o News Digest vanno quindi a rappresentare una valida alternativa al mercato delle pulci delle informazioni da cui quotidianamente siamo subissati.   Non è un caso che le aziende tecnologiche come Apple stiano reclutando giornalisti professionisti con esperienze maturate in importanti canali d’informazione, quasi come se volessero riqualificare la figura del giornalista professionista e si fossero accorti di come l’informazione oggi siano solo un’accozzaglia di notizie prive di qualsiasi intermediazione, affiancando di conseguenza la disinformazione alla veridicità delle notizie, senza un filtro che, come nel caso di Apple News, sia offerto da una figura di riferimento.   Ricordiamo infine che Apple News, una delle novità presentate in occasione dell’ultima WWDC 2015, è un’app mobile che sarà resa disponibile in autunno con l’arrivo di iOS 9 – ma in un primo momento solo nei Paesi di lingua inglese come Stati Uniti, Regno Unito e Australia – e che si avvalerà della collaborazione con importanti testate internazionali che lavoreranno con l’applicazione per fornire notizie specifiche: tra i nomi che figurano tra i collaboratori spiccano quelli del calibro di Cnn, The Economist, New York Times e Financial Times.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Apple

Leave a Reply