Apple Pay in Italia: quando? Il punto della situazione

Apple Pay in Italia: ma quando arriverà? E' la domanda che si pongono in molti, mentre Apple nel 2016 amplierà il circuito di Paesi che supporteranno il servizio.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Apple Pay in Italia: ma quando arriverà? E' la domanda che si pongono in molti, mentre Apple nel 2016 amplierà il circuito di Paesi che supporteranno il servizio.

Dopo lo sbarco in Cina, forse i tempi si fanno maturi per l’arrivo di Apple Pay anche in Italia: il noto servizio di pagamento contactless effettuabile tramite i dispositivi Apple – iPhone, iPad e Apple Watch – potrebbe dunque arrivare nel nostro Paese per la fine del 2016 o al più tardi nel 2017. Apple vorrebbe infatti ampliare la schiera dei Paesi in cui il servizio è supportato, visto che al momento Apple Pay è disponibile solo negli Stati Uniti, Australia, Regno Unito e Canada, riscuotendo parecchio credito e popolarità da parte degli utilizzatori finali. Il primo Paese che abbraccerà il servizio nel prossimo anno sarà proprio la Cina, come Wall Street Journal ha riportato.   Apple avrebbe infatti stretto un accordo con le cinque banche statali più importanti del Paese orientale – Agricultural Bank of China, Bank of China, Bak of Guangzhou, Bank of Shangai e China Construction Bank – e ci sarebbe anche una data del rilascio definitiva, corrispondente nel dettaglio all’8 febbraio del 2016, ovvero il giorno del capodanno cinese. Una data simbolica su cui però non vi è ancora l’ufficialità, sebbene alcune autorevoli indiscrezioni indichino quella come la data X – e Apple, in quanto a date simboliche, è sempre stata una valida stratega. Vi sono comunque da superare ancora alcuni cavilli legali e burocratici per ufficializzare il lancio di Apple Pay in Cina.   Inoltre Cupertino ha ampliato il circuito di Apple Pay con 66 nuove banche, che vanno ad aggiungersi al già vasto catalogo di istituti di credito: tra queste spiccano la Banca del Colorado, la Texas Capital Bank, la South Shore Bank e la Montgomery Bank. Allo stesso modo, comunque, Apple Pay dovrebbe arrivare anche in Italia: si vocifera che il lancio nel nostro Paese possa avvenire verso la fine del 2016, proseguendo così la strategia di ampliamento del servizio a livello internazionale, ma non è detto, visto che c’è chi pensa che in realtà lo sbarco di Apple Pay in Italia possa essere ulteriormente procrastinato.   E’ abbastanza sicuro che il servizio sarà lanciato nel prossimo anno a Singapore, Hong Kong e in Spagna, ma per il mercato italiano non c’è ancora alcuna voce autorevole. Non è detto comunque che Apple Pay possa arrivare presto in Italia, anche perché, come è risaputo, il nostro Paese risulta da sempre abbastanza restio alle nuove tecnologie e, soprattutto, ai pagamenti elettronici e senza contanti. E ciò potrebbe frenare l’avanzata del servizio di pagamenti tramite iPhone di Apple nel nostro Paese. Restiamo in attesa di ulteriori aggiornamenti ufficiali a riguardo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie, Apple Pay

Leave a Reply