Apple Pay in Europa e Apple Music annunciato: ultime novità da Cupertino

Sarà una WWDC 2015 ricca di novità e di informazioni quella che inizia oggi a San Francisco: Apple Pay in Europa e Apple Music le principali novità secondo fonti attendibili.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Sarà una WWDC 2015 ricca di novità e di informazioni quella che inizia oggi a San Francisco: Apple Pay in Europa e Apple Music le principali novità secondo fonti attendibili.

Sarà una WWDC 2015 molto ricca di notizie quella che Apple ha in mente, partendo già con due annunci bomba: l’arrivo di Apple Pay in Europa e quello di Apple Music, il servizio di streaming musicale di cui si parla già da un sacco di tempo e in grado di infastidire Spotify. Apple Pay partirà quindi nel Vecchio Continente nel Paese più vicino agli Stati Uniti, ovvero il Regno Unito. Apple Music, invece, promette di rivoluzionare il settore dello streaming musicale e riscuotere parecchio successo da parte degli utenti. Tutto ciò lo dovremo conoscere oggi, in occasione della conferenza di apertura della WorldWide Developers Conference 2015, che si terrà alle ore 19 italiane (ore 10 locali) in quel di San Francisco.  

Apple Pay in Europa

Negli Stati Uniti Apple Pay sta avendo parecchio successo e alcune testate autorevoli informano come in molti stiano già pagando il biglietto di ingresso alla metro attraverso il proprio iPhone e l’innovativo sistema di pagamento mobile targato Apple. Quindi ormai sembra abbastanza maturo per essere lanciato in Europa e il primo Paese dove dovrebbe arrivare sarà proprio il Regno Unito. Come data di lancio si prevede settembre 2015, ma attendiamo in merito notizie ufficiali che saranno date alla conferenza degli sviluppatori, che ricordiamo si terrà da oggi fino a venerdì 12 giugno e di cui avremo modo di parlare ampiamente nei prossimi giorni.  

Apple Music imminente

Ma la conferenza di apertura della WWDC 2015 si aprirà anche con  un altro importantissimo annuncio: l’arrivo di Apple Music. A dare la notizia il CEO di Sony Music Entertainment, Doug Morris, il quale ha affermato in un’intervista come Apple si stia preparando a dare la buona novella. Morris dovrebbe essere una fonte parecchio attendibile, perché è amico di Jimmy Iovine, guida di Beats, società acquistata da Cupertino lo scorso anno per una cifra vicina ai 3 miliardi di dollari, che adesso lavora proprio per Apple.   Per ulteriori informazioni sul nuovo servizio di streaming musicale che andrà a rimpiazzare lo storico iTunes per ora ce ne sono poche, ma bisognerà aspettare qualche ora per avere tutti i dettagli: si parla comunque di un abbonamento mensile al costo di 9,99 dollari, ma con la possibilità da parte degli utenti di poter fruire del servizio gratuitamente per i primi 3 mesi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Apple, Nuove tecnologie, Apple Pay

Leave a Reply