Apple iOS 12 in versione beta ora disponibile per tutti, ma attenti a non fare danni

C'è la versione beta pubblica di iOS 12, ecco come scaricarla e le precauzioni da prendere per non rovinare il vostro device.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
C'è la versione beta pubblica di iOS 12, ecco come scaricarla e le precauzioni da prendere per non rovinare il vostro device.

Consegnata la prima versione beta pubblica di iOS 12, disponibile per iPad e iPhone. Per la release conclusiva invece dovremo attendere settembre, quando sarà anche tempo di presentazione per i nuovi smartphone dell’azienda di Cupertino.

Apple iOS 12, versione beta è pubblica

Basta attese, almeno per il campione che potrà godere della versione beta di iOS 12, ecco che Apple inizia a fare sul serio e spinge il piede sull’acceleratore. La stabilità del sistema non è assicurata, ma poco importa per il momento, trattandosi appunto di una semplice versione beta, che ha comunque già superato la fase di test degli sviluppatori che l’hanno provata. Come scaricare la beta? Per provare iOS 12 basta andare su beta.apple.com, tramite l’inserimento delle credenziali del proprio Apple ID, dopodiché è sufficiente seguire le istruzioni riportate per poterla installare sul proprio device.

Potrebbe interessarti anche: Apple risolve la grana delle tastiere difettose, condizioni per un intervento gratuito

Datosi che si tratta di una versione sperimentale, non tutto potrebbe andare come ci si attende, vi consigliamo quindi di fare uno scrupoloso backup dei propri dati personali, poiché potrebbero andare persi durante la procedura. Inoltre, è sempre consigliato testare le beta di iOS 12 su un device secondario rispetto a quello di uso quotidiano, per evitare che eventuali bug o malfunzionamenti rendano impossibili operazioni molto comuni, come le chiamate o la navigazione.

A dire il vero, queste precauzioni sono più che altro formali, ma è bene non sottovalutarle. E’ anche vero che le beta pubbliche sono solitamente molto stabili e non presentano questo tipo di problemi, proprio per questo motivo vengono già rese pubbliche, ma è anche vero che sono pure sempre delle versioni beta, se avessero tutte le carte in regola sarebbero rilasciate definitivamente, quindi meglio non rischiare. Il più delle volte comunque quel che manca in queste release non è tanto la stabilità e la sicurezza, quanto le feature presentate dal produttore.

Potrebbe interessarti anche: Problemi alla vista? Colpa degli smartphone, ecco la rivelazione del KGS

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sistemi operativi, novità Apple

I commenti sono chiusi.