Apple ha creato 500 mila posti di lavoro in Europa solo con l’App Store

Apple manda un messaggio forte e chiaro all'Europa: circa 500 mila posti di lavoro creati dal 2008 a oggi. Ciò ci ha invogliato a scrivere una lettera all'Italia, invitandola a puntare fortemente sul digitale e le nuove tecnologie.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Apple manda un messaggio forte e chiaro all'Europa: circa 500 mila posti di lavoro creati dal 2008 a oggi. Ciò ci ha invogliato a scrivere una lettera all'Italia, invitandola a puntare fortemente sul digitale e le nuove tecnologie.

Cara Italia, vedi che le nuove tecnologie possono creare posti di lavoro e stipendi? Considera che il discorso non riguarda solo ed esclusivamente gli Stati Uniti o i mercati emergenti, ma anche il continente in cui risiedi, l’Europa. Ti basterà dare un’occhiata a un’infografica disponibile pubblicamente sul web, dove potrai scoprire che Apple, grazie al solo App Store, è riuscita a creare circa 500 mila posti di lavoro, per essere più precisi 497 mila. Che poi, in realtà, sono molti di più: andrebbero presi in esame anche quei 132 mila posti di lavoro a cui Apple ha partecipato direttamente o indirettamente e perfino quei 16 mila posti di lavoro sparsi per tutta Europa esclusiva per la società di Cupertino.   TI POTREBBE INTERESSARE Apple, BookLamp e il mercato degli ebook in evoluzione  

Apple, le nuove tecnologie e i posti di lavoro

Cara Italia, questo dovrebbe farti riflettere: il futuro è lì, davanti a te, e tu non riesci a vederlo. Preferisci guardare al passato, lasciando quegli abili pionieri dell’informatica a cavarsela da soli e quelle brillanti start-up a tirare la carretta sperando di essere acquistate all’estero. Ad esempio, la Storia Medievale citata da un ministro che ti rappresenta è assolutamente importante, ma il futuro è proprio lì e crea posti di lavoro: quanti posti di lavoro crea la Storia Medievale? Per questo non devi prendertela quando il CEO di Google Eric Schmidt ti bacchetta affermando che non formi “persone adatte al nuovo mondo”, che non c’è una cultura digitale e che il ritardo in merito può risultare decisamente deleterio.   Poi, in un momento come questo, dovresti riflettere ancora di più sulle opportunità della tecnologia: pensa, davvero, quanto la Apple, con tutti i suoi pregi e difetti, abbia dato un’opportunità di lavoro a migliaia e migliaia di europei: 500 mila posti di lavoro in 6 anni. Considera che in questi 6 anni gli sviluppatori di app europei sono stati pagati 6,5 miliardi di dollari, sostanzialmente poco più del 25% di tutta la quota di mercato.  Tu, con la tua Storia Medievale tanto decantata, potresti fare di meglio? Solo un mercato come quello delle applicazioni è estremamente redditizio e, soprattutto, è il futuro.   Ma stai attenta, perché il futuro è in continuo mutamento. E’ sufficiente seguirlo per non farsi trovare impreparati e far sì che il mercato del lavoro, almeno in questo settore (che è già redditizio, fatta eccezione per alcuni furbetti che ci ricamano sopra), possa fare e farci fare un balzo in avanti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nessuno