Apple chiede scusa e sostituisce le vecchie batterie, ecco come pagare solo 29 euro

Ecco come sostituire le batterie dei vecchi iPhone a 29 euro e avere il rimborso se avete già pagato gli 89 previsti. Apple chiede scusa e fa marcia indietro.

di , pubblicato il
Ecco come sostituire le batterie dei vecchi iPhone a 29 euro e avere il rimborso se avete già pagato gli 89 previsti. Apple chiede scusa e fa marcia indietro.

Dopo le scuse ufficiale di casa Apple, ecco dunque il programma che l’azienda di Cupertino ha attuato per la sostituzione delle batterie difettose dei precedenti modelli della mela morsicata. Un atto doveroso dopo la polemica che ha investito l’azienda in merito al rallentamento degli iPhone più vecchi.

Batterie da sostituire, Apple attua il programma

Non ci saranno eccezioni, il programma di Apple è chiaro, sostituzione di tutte le batterie degli iPhone 6 e superiori, anche se queste superano i test interni di funzionamento. Ridotto quindi il costo della sostituzione di una batteria fuori garanzia, portandolo da 89 a 29 euro, per chiunque abbia un iPhone 6 o successivo la cui batteria debba essere sostituita. La sostituzione è in atto sin da subito e sarà valida a questi costi fino a dicembre 2018. Sarà inoltre disponibile anche per le batterie che superano i test diagnostici di Apple, dunque indipendentemente dal fatto se conservino o meno l’80% della loro capacità originale.

Precisiamo che tali costi si riferiscono alle batterie fuori garanzia, poiché per quelle ancora in garanzia la sostituzione è assolutamente gratuita.

Data la confusione che ha generato il caso, con tanti commessi trovatisi spaesati nei punti vendita e di assistenza, mamma Apple ha deciso di fare chiarezza una volta per tutte: la prima cosa da tenere in considerazione è che non è necessario che la batteria sia rovinata o logorata. Infatti, anche chi supera il test di efficienza della batteria, può usufruire dello sconto. Il test viene effettuato dagli addetti e consiste nel vedere se la batteria regge l’80% della capacità in 500 cicli completi di carica. Aggiungiamo inoltre che chi ha sostituito la batteria nei giorni scorsi con la batteria perfettamente funzionante e ha già pagato 89 euro, può chiedere il rimborso dei 60 euro, senza problemi.

Leggi anche: Google Pixel 3, la caratteristica migliore sarà il prezzo più economico – Rumors scheda tecnica

Apple e le class-action

Immersa da denunce, Apple ha dovuto far fronte alla grande polemica ed ha probabilmente optato per una scelta che accontenta un po’ tutti, ma che sostanzialmente non cancella i malumori generati dalla causa iniziale di questo malcontento. Ricordiamo infatti che tutto è partito dal fatto che molti vecchi iPhone erano rallentati, per molti maliziosi un tentativo da parte dell’azienda di invogliare gli utenti a passare subito al nuovo iPhone X (o in alternativa i fratellini iPhone 8 e 8 Plus).

L’azienda ovviamente si è difesa asserendo che tale rallentamento era dovuto all’aggiornamento del sistema operativo a iOS 10.2.1 per gli iPhone 6 e poi ha raggiunto gli iPhone 7 con l’aggiornamento alla versione 11.0, aggiungendo inoltre che tale procedura avrebbe comunque allungato la vita dei suddetti smartphone. Ci crediamo? Il dubbio rimane, sta di fatto che il dietro front di Apple con le batterie fa pensare un po’ al bimbetto che chiede scusa dopo essere stato beccato con le dita nella marmellata proibita.

Leggi anche: Galaxy X non s’ha da fare, lo smartphone pieghevole viene rimandato al 2019

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,