Apple Car: il primo modello uscirà nel 2019?

Nuove notizie sulla Apple Car: i primi modelli dovrebbero infatti uscire nel 2019, ma non dovrebbero essere a guida autonoma. Si stringe inoltre il rapporto di collaborazione con BMW.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Nuove notizie sulla Apple Car: i primi modelli dovrebbero infatti uscire nel 2019, ma non dovrebbero essere a guida autonoma. Si stringe inoltre il rapporto di collaborazione con BMW.

Sembra che Apple sia in ritardo rispetto alla concorrenza: in quale settore? No, non parliamo di smartphone, tablet, dispositivi domotici o altre diavolerie tecnologiche. Stiamo parlando del settore automobilistico e più precisamente delle auto a guida autonoma. La Apple Car è un progetto di cui si parla da tanto tempo ma l’attenzione mediatica sui nuovi iPhone ha forse un po’ spento l’interesse su questa novità. Secondo le fonti interpellate dall’autorevole Wall Street Journal, il primo modello di Apple Car dovrebbe uscire nel 2019 ma non sarà completamente a guida autonoma.   Secondo le fonti, infatti, Apple avrebbe deciso di triplicare il team di lavoro che sta sviluppando la iCar, arrivando a 1.800 unità dalle 600 iniziali in quello che è definito Project Titan. Ciò lascia presagire che si stiano accelerando drasticamente i lavoro sull’autovettura della Apple: i primi modelli che usciranno nel 2019 non dovrebbero essere a guida autonoma, probabilmente perché Cupertino pensa che per quella data, si parla di 4 anni da oggi, l’utenza finale non sia ancora pronta per questo tipo di modelli e di guida. Certo è che i modelli successivi della Apple Car ai primi saranno sicuramente a guida autonoma: un ritardo piuttosto considerevole rispetto alla Google Car, ad esempio, che già guida sulle strade della California, facendo più rumore per la massima precisione e rispetto delle regole stradali più che per gli incidenti che (non) provoca.   Inoltre, stando ad altre fonti, sembra farsi sempre più forte la collaborazione tra BMW e Apple Car: pare infatti che sulla Apple Car troveremo un telaio in fibra di carbonio che c’è sull’auto elettrica BMW i3, oltre a sistemi digitali e di connettività che troviamo sulla vettura tedesca e che dovrebbero apparire anche sulla Apple Car. Restiamo dunque in attesa di ulteriori notizie ufficiali e aggiornamenti sulla Apple Car, considerando che sul progetto c’è ancora il massimo riserbo e i rumors e le news che arrivano vanno prese, seppur con la dovuta cautela, come oro colato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie

I commenti sono chiusi.