Apple: nuovo brevetto per iPhone con display curvo a 360 gradi

Concesso un brevetto per un dispositivo con display curvo a 360 gradi, presentato la prima volta nel 2011 dalla compagnia di Cupertino.

di , pubblicato il
Concesso un brevetto per un dispositivo con display curvo a 360 gradi, presentato la prima volta nel 2011 dalla compagnia di Cupertino.

La compagnia di Cupertino ha depositato un nuovo brevetto per quello che è stato descritto come il disegno di un dispositivo con display curvo che ricopre interamente la superficie del device a 360 gradi. Dai disegni del brevetto è stato evidenziato un involucro trasparente e uno schermo flessibile che ricopre il chassis nelle porzioni anteriore, posteriore e laterali, con solo piccole cornici non-touch posizionate sui profili alto e basso.

Anche in questo caso, Apple usa un linguaggio generico per descrivere il suo brevetto, ma gli schemi che mostrano chiaramente la struttura di uno smartphone con sistema operativo iOS, caratterizzato dalle tipiche icone dell’applicazioni native, indicano ciò che la società americana ha in mente per il futuro di iPhone.

Apple iPhone con display curvo a 360 gradi

Il brevetto in questione è stato concesso qualche giorno fa, ma la sua presentazione è avvenuta per la prima volta nel 2011, per questo motivo nel disegno il dispositivo monta un connettore a 30 pin di vecchia generazione, invece di quello attuale Lightining.

La grande maggioranza dei device elettronici mobile sono stati realizzati secondo una fattore di forma standard, cioè con un display piatto e un involucro osato che contiene tutti i componenti elettronici e ricopre la superficie posteriore del dispositivo. Purtroppo, questo fattore di forma popolare, lascia i profili e le superfici posteriori inutilizzati, per lo più caratterizzati da pulsanti ed interruttori con differenti funzionalità e una posizione fissa. Dal momento che molti di questi pulsanti ed interruttori hanno fissato una serie di funzioni che non possono sempre essere incorporate in applicazioni di terze parti, esiste una necessità di introdurre un nuovo disegno per i dispositivi mobili che consenta di estendere le funzionalità a più di una singola superficie piatta.

iphone display curvo 360

L’azienda californiana si propone di racchiudere completamente le componenti elettronici all’interno di un display innovativo, capace di avvolgere l’intero smartphone per offrire un contenuto visivo in qualsiasi porzione di esso. Quello che non si spiega è, però, come sia possibile utilizzare un device interamente costituito da una superficie touch screen. L’unica opzione possibile è che i profili laterali e la porzione posteriore siano mancanti di sensori tattili per offrire un esposizione passiva, senza alcun tipo di interazione con l’utente.

Il dispositivo mostrato non possiede alcun tasto Home fisico, un aspetto che è stato affrontato da un secondo brevetto pubblicato il mese scorso, in cui si evidenziava un Touch ID integrato nel display. Mentre ci aspettiamo qualcosa di speciale per il decimo anniversario di iPhone, è possibile che questo brevetto non sarà mai realizzato. Infatti, pochissime delle invenzioni mostrate da Apple si sono poi rivelati prodotti finiti. Con questo in particolare, è difficile capire i vantaggi di una porzione di schermo che non si può vedere se non ruotando fisicamente il dispositivo, che invece potrebbe rivelarsi utile per ottenere le informazioni a colpo d’occhio, come notifiche. Inoltre, la parte posteriore curva potrebbe essere soggetta maggiormente ai danni da caduta, rispetto ad un involucro.

iphone prototype

Per tutti questi motivi, saremmo estremamente sorpresi nel vedere un cambiamento cosi radicale sulla frontiera smartphone della Mela, ma potrebbe semplicemente trattarsi di un particolare direzione che la società vuole esplorare. Cornici più sottili e schermo con bordi curvi sono certamente aspetti più che plausibile, sostenuti anche da un recente brevetto di Samsung del 2012, definito “Proto 0956”.

Argomenti: