Antitrust multa per 1,2 milioni di euro sul 5G, Iliad risponde

Mazzata pesante da parte dell'Agcom per Iliad, ma l'operatore risponde all'Antitrust e non ci sta con la multa.

di , pubblicato il
Iliad

Tremenda mazzata da parte dell’Antitrust per Iliad sul 5G, arriva la maxi multa da 1,2 miliardi di euro. Ma le pratiche ritenute ingannevoli sono per la compagnia assolutamente immotivate e arriva la risposta.

Iliad risponde all’Antitrust

L’Autorità ha accusato la compagnia di non fornire informazioni sufficientemente chiare inmrio alla copertura dei device compatibili con i propri servizi e le offerte del 5G. Ecco dunque il motivo della sanzione. L’operatore però non ci sta e prontamente ha risposto con una nota. Il botta è risposta è arrivato praticamente immediato, ieri mattina la multa, nel pomeriggio la replica della compagnia telefonica. Ecco che cosa ha detto:

“Ci sembra una decisione ingiustificata, considerati lo spirito di collaborazione sempre mostrato e le numerose soluzioni proposte da iliad in fase di confronto con Agcm, oltre che profondamente ingiusta, soprattutto tenendo conto del fatto che iliad agisce costantemente con grande attenzione verso gli utenti e comunica queste stesse informazioni in modo ben più trasparente rispetto a quanto facciano i competitor.”

Multa a Iliad, questione controversa

E dire che Iliad si era anche impegnata a rimborsare gli utenti che avevano presentato lamentele sul 5G con 19,98 euro da restituire. Evidentemente, l’Agcom non ha ritenuto sufficiente tale rimborso ed ha deciso di procedere con la maxi multa. Nella nota infatti si legge: “La sanzione che Agcm ha deciso di imporre a Iliad riguarda la sola modalità con cui l’operatore fornisce le informazioni sulle aree territoriali coperte dal 5G e i device compatibili con questa tecnologia”. Non è quindi una questione legata a disservizi, ma a informazioni ingannevoli o incomplete.

Potrebbe interessarti anche Honor X7, il nuovo smartphone si presenta, ecco scheda tecnica e prezzo

Argomenti: