Android Wear: tutto quello che dovete sapere sull’OS per gli smartwatch

Android Wear è il nuovo sistema operativo dedicato ai dispositivi indossabili: scopriamo com'è fatto e quali sono le sue principali funzionalità.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Android Wear è il nuovo sistema operativo dedicato ai dispositivi indossabili: scopriamo com'è fatto e quali sono le sue principali funzionalità.

Touch, tap, swipe e comandi vocali: Android Wear può essere sintetizzato in queste 4 semplici azioni che l’utente dovrà effettuare per gestire al meglio il nuovo OS Android dedicato ai dispositivi indossabili, adattabile sia a display quadrati sia a quelli circolari. Un’altra parola chiave che esemplifica ancora meglio Android Wear è sinergia: con Android L, ovviamente, attraverso il legame tra smartwatch e smartphone. Basta prendere una notifica che questa viene salvata direttamente sullo smartphone associato. Insomma, Android Wear è finalmente ufficiale: non ci resta che dargli un’occhiata più da vicino.   LEGGI ANCHE Com’è fatto Android L: tutte le novità annunciate al Google I/O 2014 Ecco Android TV: Google punta sull’intrattenimento multimediale e videoludico Cos’è Android Auto e come funziona  

Cos’è Android Wear

Altro protagonista del Google I/O 2014 è senza dubbio Android Wear, il sistema operativo dedicato agli smartwatch che sarà disponibile con i primi 2 smartwatch a uscire sul mercato: LG G Watch e Samsung Live Gear, mentre per Moto 360 bisognerà aspettare la fine dell’estate. La personalizzazione sarà una componente importante di Android Wear, proprio come per Android L, che ci permetterà di gestire le icone e le notifiche. Tutto sarà a portata di polpastrello e di comandi vocali grazie a uno dei migliori sistemi di riconoscimento vocale attualmente in circolazione, vale a dire Google Now, del quale Android Wear riprende alcune caratteristiche e il design. La personalizzazione e le notifiche contestuali sembrano essere il piatto forte di Android Wear, realizzato appositamente per i display piccoli ma al tempo stesso per contenere una ricca serie di contenuti e informazioni, senza ovviamente che la semplicità di utilizzo e di comprensione ne risenta. Android Wear sembra essere stato fatto per chi non ha tempo da perdere: sembra tutto immediato, a portata di mano e di occhio, ma soprattutto di voce. Non mancheranno naturalmente tutte quelle funzioni dedicate al monitoraggio della salute e della condizione fisica, come il sensore capace di controllare il battito cardiaco in tempo reale e altre applicazioni dedicate al benessere. Infine Android Wear si integra alla perfezione con Android Auto e Android TV, gli altri due primi attori protagonisti al Google I/O 2014 e di cui si continuerà a parlare nei prossimi giorni.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Google I/O 2014