Anche Wikipedia fa il suo Zeitgeist 2014

Il 2014 secondo Wikipedia è forse uno dei modi migliori per scoprire tutti i principali eventi avvenuti nell'anno che sta per finire: lo si può fare grazie a un bellissimo video che ripercorre i momenti più salienti - scritti e discussi - del 2014.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il 2014 secondo Wikipedia è forse uno dei modi migliori per scoprire tutti i principali eventi avvenuti nell'anno che sta per finire: lo si può fare grazie a un bellissimo video che ripercorre i momenti più salienti - scritti e discussi - del 2014.

Ormai è una tendenza che sta dilagando da più parti: a fine anno non solo si fanno bilanci, ma si ripercorre anche tutta la storia dei dodici mesi precedenti, selezionando gli argomenti di tendenza più popolari e importanti cercati, discussi e anche editati dagli utenti. Per la prima volta lo fa anche Wikipedia, che nel suo Zeitgeist 2014 ci racconta l’anno che sta per finire in un bellissimo video fatto solo di immagini e ricerche correlate tramite la più nota enciclopedia virtuale del mondo, una delle poche che si aggiorna costantemente arricchendo la più grande fonte di informazioni su internet in tempo reale e in base a ciò che interessa più gli utenti di tutto il mondo.  

Il 2014 secondo Wikipedia

La spedizione della sonda Rosetta sulla cometa, la tensione in Ucraina, le disgrazie della Malaysia Airlines; poi ovviamente gli eventi sportivi più importanti dell’anno come le Olimpiadi Invernali di Sochi e la Coppa del Mondo. Dalla competizione calcistica all’Inghilterra il passo è breve e tramite correlati si arriva alla Scozia e al referendum sull’indipendenza. Sempre restando in tema politico si passa poi alle elezioni brasiliane, ma il 2014 è stato anche l’anno delle proteste: quelle svoltesi a Ferguson per l’omicidio di un ragazzo nero da parte della polizia, ma anche la Umbrella Revolution pro-democratica a Hong Kong finita senza successo.   Si prosegue poi con il rinnovato conflitto tra Israele e Palestina e le minacce dell’Isis che hanno reso torrida l’estate, così come l’epidemia del virus Ebola su cui il video si sofferma di più sfumando la musica e omaggiando in questo modo tutte le vittime del virus. In tv è stato l’anno di Conchita Wurst, drag queen austriaca che ha vinto l’Eurovision 2014 e generato mille polemiche e discussioni, mentre Breaking Bad e Game of Thrones sono state le serie tv più cercate e su cui si è scritto in misura maggiore. Al cinema ha trionfato invece 12 Years a Slave.   Il 2014 è stato anche l’anno della scienza, a cominciare dalla scoperta di un nuovo dinosauro, il più grande mai scoperto, il cambiamento climatico e ovviamente la già citata esplorazione della cometa. L’effetto virale dell’Ice Bucket Challenge ha portato moltissime persone a informarsi sulla SLA, mentre tra le scomparse eccellenti del 2014 spiccano quelle di Robin Williams, Philip Seymour Hoffman, Gabriel Garcia Marquez e Maya Angelou.   Insomma, tutti argomenti che abbiamo avuto modo di scoprire già nei bilanci annuali di Twitter, Google e Facebook. Restando però su Wikipedia, vi invitiamo a guardare il bellissimo video voluto da Wikimedia Foundation e realizzato in circa 2 mesi da Victor Grigas, che per l’occasione ha utilizzato immagini con licenza libera grazie alla collaborazione delle migliaia e migliaia di persone che ogni giorno contribuiscono ad arricchire l’enciclopedia virtuale più cliccata del mondo.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tendenze del web

Leave a Reply