Anche Swatch avrà il suo smartwatch: uscirà entro maggio 2015

Non poteva mancare Swatch all'appello delle aziende produttrici di smartwatch: il suo orologio intelligente dovrebbe uscire entro maggio 2015.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Non poteva mancare Swatch all'appello delle aziende produttrici di smartwatch: il suo orologio intelligente dovrebbe uscire entro maggio 2015.

Ci sono marchi che superano l’esame della Storia e diventano pietre indelebili della memoria di ciascuno di noi. Quegli stessi marchi, a un certo punto della loro vita, hanno due scelte: restare ancorati indissolubilmente alle loro tradizioni oppure adeguarsi ai tempi che cambiano. Swatch ha deciso di intraprendere la seconda strada, pur dopo qualche ponderata riflessione, e fra 3 mesi vedremo sul mercato il suo primo smartwatch che presenterà diverse novità molto allettanti, tra cui spicca il fatto che il prodotto non dovrà essere ricaricato.  

Il punto di forza dell’autonomia

Sì, avete capito bene: lo smartwatch Swatch non avrà problemi di autonomia semplicemente perché, con ogni probabilità, monterà una batteria a lunga durata. Già questo aspetto lo rende diverso dagli altri smartwatch che circolano nel mercato e soprattutto lo rende più appetibile: forse anche più di quell’Apple Watch che uscirà ad aprile, ma sul quale già si lamentano problemi a un’autonomia troppo scarsa.  

Il ripensamento di Swatch

Due anni fa il CEO di Swatch Nick Hayek aveva affermato che secondo lui gli smartwatch non avrebbero avuto un grande successo, proprio a causa dei problemi della batteria e anche per le ristrette dimensioni dello schermo, che avrebbe reso difficile qualsiasi tipo di comunicazione. Dopo aver rifiutato di stringere una collaborazione con Apple per realizzare Apple Watch, Swatch ha dunque puntato a realizzare il suo smartwatch: un ripensamento intelligente che tenterà di sopperire quegli stessi problemi sopraccitati da Hayek.  

Smartwatch Swatch: uscita e novità

A Bloomberg, il n. 1 di Swatch ha infatti rivelato che lo smartwatch dell’azienda svizzera “sarà sul mercato entro due-tre mesi al massimo“, e che inoltre “si potranno effettuare pagamenti, connettersi a internet e scaricare applicazioni tramite Windows e Android“. Hayek non ha nominato iOS, quindi si presuppone che, almeno inizialmente, lo smartwatch Swatch non supporterà l’OS Apple. Non ci sono state grandi rivelazioni su aspetti tecnici ed estetici del dispositivo indossabile eppure, non so voi, la possibilità di indossare un orologio intelligente senza dover controllare ogni minuto il livello dell’autonomia ci piace parecchio.   Chissà se terrà fede alla politica low-cost dell’azienda: in molti sperano di sì e mettete caso che tra tutti gli smartwatch in circolazione sia proprio quello di Swatch a contrastare più duramente il Watch di Apple?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Smartwatch Swatch

Leave a Reply