Alexa ci metterà in contatto con i nostri defunti, più o meno, ecco come

Una nuova inquietante funzione in arrivo con Alexa, l'assistente virtuale di Amazon imiterà le voci, sarà come parlare on i defunti.

di , pubblicato il
alexa

Sembra un film horror un episodio alla Black Mirror, ma al momento la cosa, benché non sia ancora ufficiale, è molto credibile. Alexa ci farà ascoltare la voce dei nostri cari morti, mettendoci in un certo senso in contatto con loro, o almeno è quanto hanno interpretato quelli di Reuters che hanno riportato la notizia basandosi sulle dichiarazioni rilasciate da Rohit Prasad, uno dei Senior Vice President di Amazon.

Alexa, i defunti parleranno con noi?

In poche parole, Alexa sarà prima o poi in gradi di imitare la voce di chi le parla. Le basterà ascoltare per meno di un minuto tale voce per riprodurla nei minimi dettagli. Secondo Reuters questo equivale quindi a parlare con i defunti, se la voce della persona in questione è relativa appunto a un individuo che non è più tra noi. Diciamo che le cose non stanno proprio così, anche se è effettivamente un bell’espediente per alimentare il ricordo di chi ci ha lasciati. A conti fatti, dunque, si tratta di una semplice imitazione, cosa che in fondo ha poco a che vedere con il paranormale, quindi se stavate pensando a questo, siete completamente fuori strada.

La funzione di Alexa, che sarebbe presto capace di riprodurre la voce di chi le parla, dovrebbe uscire più avanti, non sappiamo quando, ma scommettiamo che gli sviluppatori ci stano già lavorando. Ci sono però dei dubbi che in molti già si stanno ponendo. Riprodurre un’imitazione di questo tipo è etico o immorale? Possiamo far crescere il nipotino con la lettera delle favole della nonna morta? Oppure copiare la voce della nostra ex e ascoltarla grazie ad Alexa, anche se lei ci ha ormai lasciato da tempo? Si tratta di dilemmi etici che potrebbero essere anche etichettati come le classiche esagerazioni mentali, ma c’è dell’altro.

Alexa, una nuova funzione pericolosa?

E se invece questa nuova funzione di Alexa venisse usata per truffe? Sarebbe facile distinguere la voce di una persona reale dall’imitazione di Alexa telefonicamente? Pensiamo a un truffatore che utilizza Alexa per imitare la voce di un nostro conoscente. Potrebbe telefonarci e farci credere chissà cosa con quella voce, mentre invece si tratta semplicemente di Alexa. C’è da dire comunque che, per quanto possa essere credibile e perfetta, il ventaglio di risposte di Alexa rimane comunque limitato e difficilmente potrebbe sostenere una conversazione senza che il suo interlocutore si accorga che si tratta di un’intelligenza artificiale.

Argomenti: