Aggiornamento Facebook Messenger per Android e iOS: come tracciare la posizione di un contatto – ancora sul nodo sicurezza e privacy

Aggiornamento Facebook Messenger in arrivo su Android e iOS: come tracciare la posizioni di un nostro contatto. Ancora il nodo sicurezza e privacy.

di , pubblicato il
Aggiornamento Facebook Messenger in arrivo su Android e iOS: come tracciare la posizioni di un nostro contatto. Ancora il nodo sicurezza e privacy.

Subito dopo l’aggiornamento Google Maps (che permette di tracciare la posizione di una persona), ecco che anche Facebook Messenger anticipa un aggiornamento per Android e iOS con la medesima funzione: in questo articolo, spiegheremo innanzitutto come provare in anteprima la beta di questo importante update; poi, quali sono le caratteristiche di questa funzione e, infine, analizzeremo, ancora una volta, la questione della sicurezza e della privacy sui social network e mediante l’utilizzazione di dispositivi mobile.

Qui Facebook Messenger: bloccare la notifica di lettura per conservare la privacy, la guida.

Facebook Messenger, aggiornamento in arrivo: come provarlo in anteprima

Il nuovo aggiornamento Facebook Messenger, che introduce la possibilità di tracciare la posizione di un nostro contatto, non è ancora attiva nel nostro paese, ma può essere provato aderendo al programma di beta testing. Ecco, allora, come partecipare:

  • innanzitutto, occorre effettuare la registrazione a questo link
  • in secondo luogo, bisogna andare nel PlayStore, trovare l’app di Facebook Messenger e dare avvio al download dell’aggiornamento
  • in questo modo, sul vostro dispositivo mobile troverete la versione beta aggiornata (ricordiamo che le ‘beta’ servono proprio ter testare l’ottimizzazione di un aggiornamento, dunque potrebbe non funzionare al meglio, anche se non abbiamo avuto segnalazioni in merito)

Dopo aver installato la nuova versione ‘beta’ di Facebook Messenger, ecco come funziona la nuova modalità di tracciamento.

Qui  le nostre guide WhatsApp: in primo luogo la versione web, come usarla da computer, tablet e iPad partendo dai sistemi Android, iPhone e Windows Phone, poi come cancellare un messaggio dopo averlo inviato e infine la difesa della privacy se qualcuno vuole spiare le chat di un altro contatto da PC o con specifiche app.

Aggiornamento Facebook Messenger: come tracciare la posizione di un nostro contatto

Ecco, allora, come funziona la nuova modalità di tracciamento che Facebook Messenger sta per rilasciare su tutti i dispositivi mobile Android e iOS. Fondamentale anche per capire come evitare di essere ‘tracciati’ a nostra volta – insomma, il problema della sicurezza dei nostri spostamenti e di privacy sulle nostre abitudini.

Ecco come attivare la nuova funzione:

  • avviare la app di Facebook Messenger
  • attivare una nuova chat
  • andare sull’icona con i tre puntini ‘…’
  • selezionare ‘Posizione’ (la prima volta si attiverà una schermata informativa, leggere e poi andare su ‘Ok’)
  • a questo punto, vedremo la nostra posizione sulla mappa

Qui, invece, come rendere ‘pubblica’ la nostra posizione (dunque, attenzione!):

  • premere su ‘Condividi la posizione attuale per 60 min.’ e, in questo modo, saremo tracciabili per la durata di un’ora nella chat singola o di gruppo nella quale abbiamo attivato la funzionalità
  • fare attenzione al timer che segnala quanto tempo manca allo scadere dei 60 minuti e ricordate che potete sempre revocare la ‘condivisione’
  • il ‘nostro’ contatto cosa visualizzerà? La nostra posizione in tempo reale sulla mappa e con la voce ‘Scopri ora di arrivo’, anche un’ipotesi sul tempo che tocca aspettare
  • fondamentale un’ulteriore opzione: se si desidera condividere soltanto la posizione istantanea senza raccontare in tempo reale il nostro tragitto, occorre andare sulla spunta blu a destra in alto nella mappa, selezionare una posizione e premere sull’icona a forma di freccia orientata a destra ‘Questa posizione’

Sicurezza e privacy sono un tema scottante in epoca di social network: utilizzate questa funzione soltanto lo stretto necessario e revocatela quanto prima, una volta attivata. Ricordate che gli smartphone sono relativamente hackerabili in maniera semplice.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.