Adesso Google vuole acquistare i brevetti

Dall'8 al 22 maggio 2015 Google acquisterà i brevetti degli utenti attraverso un apposito programma denominato Patent Purchase Promotion: può essere la vostra occasione?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Dall'8 al 22 maggio 2015 Google acquisterà i brevetti degli utenti attraverso un apposito programma denominato Patent Purchase Promotion: può essere la vostra occasione?

Innovazione e Google fanno rima – anche se non sembra – e nel campo della tecnologia Big G è ormai onnipresente, e se ancora non lo è, mira sicuramente a diventarlo. Come? Acquistando i brevetti degli utenti: non solo presentandoli, pertanto, ma anche comprandoli attraverso l’apposito programma Patent Purchase Promotion, attraverso il quale Google si fa giurato di tutte le idee che gli verranno inviate – a patto ovviamente che siano innovative e funzionali – presentando offerte per il loro acquisto. Oltre ad avere un fine aziendale, con questo programma Google vuole anche tagliare direttamente i ponti tra l’azienda e i possessori di brevetti, costruendosi una più facile via d’accesso all’acquisto degli stessi, senza l’intermediazione – a volte solo per fini di lucro e non per interesse – di agenzie che acquistano brevetti solo per alzare il prezzo.   C’è però da precisare che il programma Patent Purchase Promotion avrà durata limitata nel tempo: inizierà infatti l’8 maggio per poi concludersi due settimane più tardi, il 22 maggio. In questo lasso di tempo gli utenti potranno proporre le proprie idee e massimo entro il 26 giugno da Mountain View arriveranno risposte, se interessati, e quindi le tanto attese offerte. Google avvisa però che una volta ceduto il brevetto, l’utente non potrà ovviamente venderlo ad altre aziende, cedendone di fatto tutte le proprietà intellettuali, anche se potrebbe essere autorizzato nel continuare a usarlo. Prima di qualsiasi cosa, è dunque conveniente chiedere una consulenza al proprio avvocato.   Quindi, se siete i proprietari di un brevetto e siete convinti che la vostra idea rivoluzionerà il mondo, non esitate a proporre a Google la vostra invenzione: come ben saprete, Big G ha l’occhio lungo e, soprattutto, il portafoglio gonfio. Se interessati, cliccate qui.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Google

Leave a Reply