Addio Nokia, benvenuto Microsoft Mobile!

Dal 25 aprile Nokia diventerà Microsoft Mobile. La notizia era nell'aria già da tempo, ma risolto il lungo procedimento burocratico ormai ci siamo: i nuovi Microsoft Lumia riusciranno a far espandere Windows Phone a livello globale?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Dal 25 aprile Nokia diventerà Microsoft Mobile. La notizia era nell'aria già da tempo, ma risolto il lungo procedimento burocratico ormai ci siamo: i nuovi Microsoft Lumia riusciranno a far espandere Windows Phone a livello globale?

Anche i migliori se ne vanno: beh, in questo caso non proprio. Forse sarebbe più corretto dire che “anche i migliori si trasformano”. La notizia era nell’aria già da un bel po’ di tempo, ma un documento l’ha definitivamente ufficializzata. Dal 25 aprile Nokia diventerà Microsoft Mobile. Scomparirà così il noto e prestigioso marchio sugli smartphone più apprezzati e la divisione Microsoft Mobile ne prenderà il posto. Dopo lunghe trattative e un complesso processo burocratico, ormai ci siamo: dal 25 aprile parleremo dei Microsoft Lumia. E, inutile negarlo, ci sovviene un po’ di nostalgia. 

 

LEGGI ANCHE

Microsoft acquista smartphone Nokia: Apple e Samsung avvisate

 

Nokia diventa Microsoft: cosa cambia?

Diciamo addio a Nokia (che comunque manterrà alcuni servizi, come quelli di geolocalizzazione, mappe HERE, la divisione NSN specializzata in banda larga mobile e la nuova unità Advanced Technology dedicata alla scoperta delle tecnologie emergenti) e diamo il benvenuto a Microsoft Mobile. La domanda che tuttavia ci siamo e, forse, vi siete posti è: cosa cambierà? 

Sostanzialmente nulla, se non per il nome (ed è già tanto). Dovremo solo abituarci a chiamare smartphone Microsoft quelli che fino a ieri nominavamo smartphone Nokia, poiché dal 25 aprile Microsoft diventerà proprietaria a tutti gli effetti dei device con il marchio Nokia, Lumia in primis. 

Dal Nokia 3310 al Lumia 1020, passando per i più recenti 1320 e 1520, l’azienda finlandese ha fatto la storia del settore smartphone. Anche in Borsa la sostituzione del nome sarà immediata. 

Nel documento ufficiale inviato da Nokia ai fornitori si legge: “Secondo le condizioni di vendita, Microsoft assumerà tutti i diritti, i benefici e gli obblighi di Nokia Device and Services, compresi gli accordi di Nokia con fornitori, clienti e partner che appartengono al comparto”. Stephen Elop, CEO di Nokia, passerà infine a capo della divisione Mobile di Microsoft.

 

Microsoft Mobile: obiettivi futuri

Tra gli obiettivi principali che Microsoft Mobile ha intenzione di perseguire, figura senza dubbio quello di espandere Windows Phone nel mondo, proprio puntando sui Lumia. Il sistema operativo è ancora molto indietro rispetto ad Android e iOS, anche se ultimamente, proprio grazie ai dispositivi Lumia, ha registrato una discreta crescita. 

Sarà Microsoft a gestire il blog di Nokia e a occuparsi della comunicazione: da qui a 1 anno dovremmo già vedere i primi risultati del post-acquisizione, e solo il tempo ci dirà se le strategie di Microsoft per potenziare il proprio sistema operativo mobile a livello globale andranno nella direzione giusta. 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sistemi operativi