Addio Error 404? Google vuole sostituirlo

Siete pronti a dire addio a Error 404: page not found, quella pagina vuota in grado di frustrare la nostra attesa mentre carichiamo una pagina web? Google sta pensando di sostituirla con un nuovo standard per browser: Service Workers. Ecco come funziona.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Siete pronti a dire addio a Error 404: page not found, quella pagina vuota in grado di frustrare la nostra attesa mentre carichiamo una pagina web? Google sta pensando di sostituirla con un nuovo standard per browser: Service Workers. Ecco come funziona.

Error 404: page not found. Quante volte ci siamo imbattuti in questa pagina? E quanto è stata grande la nostra frustrazione nel trovare una pagina vuota? Bene, forse non la vedremo più: Google ha infatti pensato bene di creare un nuovo standard per i browser, denominato “Service Workers” seguendo il motto: “Meglio caricare qualcosa piuttosto che niente”. E cosa verrà caricato al posto di quella maledetta pagina vuota? Andiamo a scoprirlo.   TI POTREBBE INTERESSARE Gmail senza Google Plus: ora è possibile  

Cos’è Service Workers?

Error 404 appare quando cerchiamo di aprire una pagina web ma questa risulta irraggiungibile per diversi motivi, che possono dipendere ad esempio dal server indisponibile o dalla debolezza della nostra connessione internet.   Attraverso il nuovo standard per browser ideato da Google, Service Workers, potremo finalmente non vedere più quella pagina vuota: Service Workers, infatti, è in grado di effettuare un salvataggio delle pagine visitate in locale, proponendoci dunque una sorta di cache che ci consente di caricare pagine web magari non aggiornate, ma comunque non più pagine vuote e, soprattutto, non più quell’Error 404: page not found.   Service Workers implica altre novità, come ad esempio un caricamento più veloce delle pagine che visitiamo più di frequente e una minore quantità di dati trasmessi quando apriamo una delle nostre pagine preferite, puntando quindi solo sulla quantità di dati trasmessi relativa agli aggiornamenti effettuati dalla nostra ultima visita.   Google sta pensando di integrare Service Workers su Google Chrome entro dicembre 2014, anche se ci sono ancora alcuni piccoli problemi da risolvere, come la difficoltà di gestione dei browser stessi.   Insomma, meglio contenuti offline piuttosto che niente: siete d’accordo? Intanto vi lasciamo a questo video, nel quale potrete ricevere maggiori informazioni tecniche sul funzionamento di Service Workers.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nessuno