Abbonamento a YouTube per rimuovere le pubblicità: ci siamo quasi

YouTube in abbonamento senza inserzioni pubblicitarie: ci siamo quasi, visto che dovrebbe essere disponibile entro quest'anno.

di Daniele Sforza, pubblicato il
YouTube in abbonamento senza inserzioni pubblicitarie: ci siamo quasi, visto che dovrebbe essere disponibile entro quest'anno.

Se ne parla già da tempo, ma ormai ci siamo quasi: entro l’anno debutterà il nuovo servizio di abbonamento a YouTube dedicato a tutti quegli utenti che hanno intenzione di sborsare qualche soldo pur di veder rimosse le pubblicità che precedono i video che si vogliono visualizzare. Una novità non da poco, questa, che interessa soprattutto i creatori di contenuti della piattaforma di video sharing, visto che una parte degli introiti derivati dagli abbonamenti andrà direttamente a loro, a seconda sempre delle visualizzazioni e del tempo di permanenza degli utenti sui loro video. Con questa strategia YouTube intende creare una nuova tipologia di offerta a pagamento che andrà ad aumentare i ricavi integrandosi con le attuali forme pubblicitarie a disposizione.   Nel comunicato, YouTube rivela l’enorme successo che stanno avendo i suoi due nuovi servizi, vale a dire YouTube Kids e YouTube Music Key, affermando di aver registrato un enorme e importante coinvolgimento da parte degli utenti. Tutto questo per arrivare alla novità del momento, di cui si parla già dall’autunno scorso, “un altro importante passo in avanti” per proporre una scelta più ampia, “offrendo ai fan una versione di YouTube priva di inserzioni pubblicitarie, con abbonamento mensile“. Le entrate legate all’advertising potranno dunque integrarsi grazie a questa nuova formula che andrà a generare “nuovi introiti monetari”.   Non conosciamo ancora quanto costerà l’abbonamento mensile, né quando sarà effettivamente disponibile YouTube in abbonamento: inizialmente si prevedeva che il nuovo servizio sarebbe stato disponibile tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015, ma erano solo rumors poco attendibili. Sicuramente, anche grazie a questo comunicato ufficiale che altro non è che una lettera inviata ai creatori di contenuti su YouTube che alimentano costantemente la piattaforma con i propri video, dovremo aspettarcelo entro quest’anno, forse prima di quanto immaginiamo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità YouTube

Leave a Reply