Abbonamenti indesiderati e servizi a pagamento mai richiesti, stop alla pratica che svuota il nostro credito

Ecco come bloccare i servizi a pagamento sul vostro smartphone, abbonamenti indesiderati che ogni mesi sottraggono soldi al credito senza preavviso.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Ecco come bloccare i servizi a pagamento sul vostro smartphone, abbonamenti indesiderati che ogni mesi sottraggono soldi al credito senza preavviso.

Gli abbonamenti svuota conto sono un’altra piaga del mondo del web, una pseudo truffa che però può essere debellata con un poì di accortezza e faccia tosta. Stiamo parlando di quei servizi mai autorizzati che ogni mese, puntualmente, scaricano dal nostro crerdito una somma, più o meno esigua, senza che nemmeno ce ne accorgiamo.

Abbonamenti indesiderati su mobile

Purtroppo, molti clienti, che siano Tim, Vodafone, Tre o Wind, segnalano la presenza di questi servizi mai autorizzati che finiscono per rubare il credito dalla propria sim ogni mese. Purtroppo nessun SMS avvisa del servizio attivo sul numero, per accorgersene bisogna prestare attentamente attenzione al proprio credito mese per mese. A quanto pare basta navigare imprudentemente sul web e fare qualche click di troppo sui banner dei siti più o meno insicuri per beccarsi qualche abbonamento indesirerato. C’è inoltre da aggiungere che la politica degli operatori favorisce questo tipo di pratica e pare infatti che gli stessi operatori percepiscano una percentuale da questo siti truffaldini.

Potrebbe interessarti anche: Digitale terrestre in 5G, arriverà un nuovo decoder per vedere la tv in 4K e HDR

Come fare quindi per uscirne in maniera chiara? Questi abbonamenti telefonici non richiesti sfruttano la piattaforma MobilePay, che è nata per facilitare i micro pagamenti a servizi digitali su smartphone, PC, tablet. A realizzarla sono Fastweb, Poste Mobile, TIM, 3 Italia, Vodafone e Wind. Come detto quindi, sono gli stessi operatori ad aver favorito il proliferare di questo siti furbetti, ed è quindi a loro che bisogna appellarsi per eliminare questa fastidiosa pratica.

Il vostro credito residuo risulta compromesso ogni mese? La soluzione è molto semplice, chiedete spiegazioni al vostro operatore con una chiamata telefonica, a quel punto potrete il blocco totale dei servizi a pagamento. In realtà potreste già farlo per prevenire tale problema. In caso invece il credito fosse già stato compromesso, potrete chiederne il rimborso entro 24 ore dall’ultimo addebito improprio ricevuto.

Porebbe interessarti anche: App migliori per viaggi e vacanze, ecco quale installare sullo smartphone

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Servizi