Ericsson presenta studio sul 5G, cinque milioni di italiani lo vogliono

Interessante ricerca da parte di Ericsson sul successo del 5G nel mondo.

di , pubblicato il
5G

Anche l’Italia è stata conquistata dal 5G, interessante ricerca effettuata da Ericsson nel nostro paese, secondo la sua stima 5 milioni di italiani sarebbero disposti a sottoscrivere un abbonamento per ricevere la nuova rete.

5G, tutti lo vogliono?

Una mega ricerca condotta da Ericsson sui pionieri delle reti di quinta generazione. Il sondaggi è stato effettuato in ben 26 paesi, tra cui Stati Uniti, Cina, Regno Unito e, come abbiamo detto, anche l’Italia. Secondo tale ricerca, il nostro paese offre potenzialmente un mercato da 5 milioni di clienti. La ricerca è stata effettuata tra dicembre e febbraio, e sono stati intervistati nel nostro paese mille persone, di cui 215 early user. La stima ottenuta considera che già durante questo 2021 5 milioni di italiani sottoscriveranno un’offerta 5G.

Tra i consumatori il 27% vuole passare alla nuova rete, una quota questa del nostro paese quindi maggiore rispetto ad altre nazioni come Francia e Germania. C’è da dire però che tale percentuale è inferiore rispetto all’analisi effettuata un paio di anni fa. Nel 2019 infatti l’Italia aveva ottenuto il 32% in questo criterio. Secondo Ericsson il motivo di questo calo è da imputarsi alla lentezza con la quale la rete di quinta generazione si sta imponendo, e dunque l’incertezza sul suo effettivo utilizzo.

5G, si o no?

Non sono pochi i fattori che hanno fatto calare il desiderio di 5G da parte degli italiani. Secondo infatti l’analisi di Ericsson, altri due importanti motivi sono la pandemia, fattore che ha praticamente cambiato ogni aspetto di questo mondo, e anche la disinformazione che questa nuova tecnologia si porta dietro, con complottari vari che hanno ostracizzato l’arrivo della nuova rete.

Non dimentichiamo comunque che in in Italia, benché la copertura non sia ancora ottimale, il 5G è già presente.

Ne conseguono interessanti dati anche sul wi-fi. Da quanto è infatti arrivati il 5G, i possessori di tali smartphone preferiscono utilizzare i dati internet che collegarsi al wi-fi, questo perché la velocità super promessa dalla nuova rete viene considerata prioritaria rispetto al risparmio (economico ed energetico) offerto dalle reti wireless.

Potrebbe interessarti anche Nifty Labs annuncia la lavorazione di NFT basati su Bitcoin

Argomenti: