10 giochi per ricordare Amiga (che quest’anno ha compiuto 30 anni)

La console Amiga ha compiuto la bellezza di 30 anni lo scorso 23 luglio: noi vogliamo ricordarla con 10 giochi che ci hanno rapito il cuore.

di Daniele Sforza, pubblicato il
La console Amiga ha compiuto la bellezza di 30 anni lo scorso 23 luglio: noi vogliamo ricordarla con 10 giochi che ci hanno rapito il cuore.

Lo scorso 23 luglio la console Amiga ha compiuto 30 anni: Amiga, per chi non lo sapesse – ovvero i più giovani – è stato un pezzo della storia dell’informatica, utilizzato sia in ambito professionale, sia soprattutto in ambito videoludico. Amiga infatti era un’evoluzione migliorata delle console degli anni precedenti, rappresentando un ottimo punto di svolta dal punto di vista della grafica dei giochi. Ed è anche grazie a questo aspetto che con Amiga abbiamo giocato a videogiochi di ottimo livello, che ancora oggi ci trasmettono un po’ di nostalgia a rivederli e che in un modo o nell’altro ci sono rimasti nel cuore. Per celebrare i 30 annidi Amiga compiuti a luglio, abbiamo selezionato 10 giochi – tra le centinaia di titoli – che hanno fatto la storia di questa console e che ricordiamo con estremo piacere.  

10 videogiochi che hanno fatto la Storia di Amiga

  • Sensible World of Soccer: già Sensible Soccer era un must, ma il su seguito ci ha permesso di giocare a moltissimi campionati e soprattutto di fare calciomercato come Dio comanda. Il gioco di calcio definitivo prima dell’avvento dei mostri sacri PES (Winning Eleven) e FIFA.
  • Populous: semplicemente strepitoso, gioco di simulazione nel quale ci divertivamo a prendere i panni di un dio con il potere di far prosperare la propria tribù, farsi venerare e ovviamente lanciare saette e creare cataclismi naturali punitivi. Ve lo ricordate bene, non è vero?
  • It Came from the Desert: ispirato ai vecchi film di fantascienza degli anni Cinquanta, ci ritroviamo a vestire i panni di un investigatore incaricato di scoprire la causa degli strani fenomeni avvenuti in una cittadina dopo una pioggia di meteoriti. Realizzato da Cinemaware, il gioco si avvale di intermezzi animati che ancora oggi ci stringono il cuore in una morsa.
  • Civilization: prima ancora di Age of Empires e di tutti gli altri giochi del genere, venne sviluppato un gioco per Amiga che oggi conoscono anche i più giovani. Il suo nome era (è) Civilization e lo scopo del gioco era dominare il mondo, costruendo civiltà, siglando trattati di pace, gestendo l’economia e muovendo guerra agli avversari.
  • Moonstone: un cavaliere viene incaricato da un druido di riportare un’antica pietra lunare a Stonehenge. Tutto qui? Assolutamente no: multiplayer, orde di nemici, elementi mescolati di picchiaduro e gioco di ruolo e un sacco di sangue, che per l’epoca era un’assoluta e coraggiosa novità.
  • Another World: uno scienziato umano e un alieno di nome Buddy se la devono vedere con un sacco di nemici ed enigmi in un pianeta alieno e ostile dopo che une sperimento scientifico ha catapultato il primo in un altro mondo. Un classico dei videogiochi di fantascienza, ancora oggi ricordato con moltissimo piacere.
  • Worms: una guerra strategica tra due fazioni di vermi militari equipaggiati con un arsenale di armi di varia tipologia con lo scopo di dominare sull’avversario e sconfiggerlo.
  • Dungeon Master: innovativo gioco di ruolo sia dal punto di vista della struttura videoludica, sia sotto l’aspetto della giocabilità, più interattiva e da “punta e clicca”. Tutto ciò va a condire un RPG fantasy che ha fatto la storia della console, della serie e dell’universo videoludico in generale.
  • Formula One Grand Prix: strepitoso gioco di simulazione che ricalca in tutto e per tutto – dal pre-gara alla gara vera e propria – il campionato di Formula Uno. Semplicemente fantastico, con quel gusto retro che affascina ancora oggi e che viene replicato in altre decine di giochi simili reperibili sui siti di giochi arcade gratis.
  • Lemmings: i lemmings sono destinati al suicidio – ma in realtà è solo una leggenda – e il nostro scopo è quello di salvarli in ogni modo possibile, utilizzando dei lemming e conducendoli incolumi e vivi all’uscita del livello.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Videogiochi, Console