Viaggio cancellato: ecco chi paga

Se il viaggio viene cancellato, sarà l'agenzia viaggi a risarcirvi per danno patrimoniale e danno da vacanza rovinata.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Se il viaggio viene cancellato, sarà l'agenzia viaggi a risarcirvi per danno patrimoniale e danno da vacanza rovinata.

Se vi cancellano il viaggio all’ultimo minuto non disperate, sarà l’agenzia viaggi a pagare. E’ quanto emerso dalle recente sentenza della nona sezione civile del Tribunale di Roma n° 9757/2015, precisando che l’agenzia di viaggi risponde della cancellazione del viaggio anche se l’inadempimento è imputabile alla società di servizi. Ecco cosa è successo ad una coppia di coniugi che hanno dovuto rinunciare involontariamente al sogno di attraversare la linea Transiberiana. Due giorni prima della partenza, i coniugi erano stati avvisati per telefono dell’improvvisa cancellazione del viaggio per cause non imputabili al tour operator e si erano trovati costretti a ripiegare su una vacanza alternativa con aggravio di costi.

Ecco cosa decide il Tribunale di Roma per il viaggio cancellato

Scatta per l’agenzia di viaggi  il risarcimento: oltre ventimila euro a titolo di danno patrimoniale e quindicimila euro per danno da vacanza rovinata. Il codice del consumo: “prevede il diritto del cliente, dinanzi all’annullamento di un pacchetto turistico non imputabile a sua colpa, di usufruire di un altro viaggio di qualità almeno equivalente senza supplementi economici o di un viaggio di qualità inferiore ma con la restituzione della differenza di prezzo o di essere rimborsato entro sette giorni dal recesso o dalla cancellazione del viaggio della somma corrisposta”. Il viaggio era stato annullato due giorni prima della partenza e quindi l’agenzia viaggi è tenuta a pagare il risarcimento per danno patrimoniale e per danno da vacanza rovinata ai coniugi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tutela consumatori, Viaggi