Vacanze Table e Smartphone: come proteggerli al mare o in piscina

Smartphone e tablet in vacanza corrono molti rischi, ecco come risparmiare evitando che si rompano o si danneggino.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Smartphone e tablet in vacanza corrono molti rischi, ecco come risparmiare evitando che si rompano o si danneggino.

Calore, acqua salata, sabbia, crema solare. Smartphone e Tablet possono essere danneggiati con molta facilità al mare o in piscina. Impariamo a proteggere i nostri dispositivi dall’estate.

Durante le vancanze non capita raramente di vedere sulla spiaggia o a bordo piscina persone intente a utilizzare smartphone o tablet. Ma in questi luoghi i pericoli cui sono sottoposti i device sono molti. Vediamo come evitarli.

Proteggere smartphone e tablet dall’acqua

Ovviamente i dispositivi mobile vanno tenuti lontani dall’acqua. Ma se si hanno bambini non sempre la cosa risulta facile. Qualsiasi dispositivo non impermeabile, però a contatto con l’acqua rischia di generare corti circuiti. Basta uno schizzo o addirittura il vapore acqueo. L’ossidazione, poi, in caso di contatto con acqua salate è ancora più frequente.

Per cercare di ovviare a questo pericolo esistono in commercio le custodie impermeabili che permettono di utilizzare gli apparecchi anche vicino all’acqua senza nessuna preoccupazione.

Proteggere smartphone e tablet dal calore

Un altro nemico giurato dei dispositivi mobile è il calore. Se lasci l’apparecchio a diretto contatto con i raggi solari il calore rischia di farlo surriscaldare arrivando, anche, a danneggiarlo in modo permanente.

Non esiste alcun supporto che eviti il surriscaldamento del device ma, se notate di aver lasciato il vostro al sole e al tatto lo sentite molto caldo per evitare l’irreparabile potete avvolgerlo in un panno asciutto e lasciarlo qualche minuti in una borsa termica fresca.
Nel caso del calore l’unica prevenzione possibile è quella di far sempre attenzione di lasciare il proprio dispositivo all’ombra e quella di controllarlo al tatto per verificare che non sia troppo caldo.

Come proteggere smartphone e tablet dalla sabbia

Altro nemico dei dispositivi elettronici è la sabbia. Un granello di sabbia potrebbe graffiare lo schermo o infilarsi, per esempio, nel foro per inserire gli auricolari o il carica batterie.

Per proteggere i dispositivi dalla sabbia esistono due accessori: una pellicola protettiva per lo schermo e tappi in silicone per chiudere le entrate di cuffie e caricabatterie.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Risparmio, Curiosità